“Giorno della Memoria”, spettacoli al Teatro Castello di Spotorno

Visione panoramica di Spotorno

Venerdì 27 gennaio, “Giorno della Memoria”, si terrà uno spettacolo particolare presso il Teatro Castello di Spotorno, ore 21,15 Ingresso Libero.

Lo spettacolo è organizzato dalla Associazione Musicale Pergolesi con il Contributo del Comune di Spotorno e la collaborazione della neonata “Officina Musicale del Golfo” e l’ANPI Nazionale, sezione di Spotorno.
La serata vedrà la partecipazione di “Mal d’Estro Trio” con la collaborazione della Ludoteca di Spotorno e quindi la partecipazione di un buon numero di ragazzi delle Scuole dell’Istituto Comprensivo di Spotorno-Noli.

La spettacolo si compone di 2 narrazioni musicali lette e suonate dal vivo, con scenografia originale preparata ed “animata” dai ragazzi della Ludoteca.

La prima narrazione “La città che sussurrava” è tratta da una storia vera, testo di Jennifer Elvgren, sopra ad una storia realmente accaduta nel paese di Gilleleje in Danimarca.
La seconda storia è stata liberamente tratta dal libro “Ogni cosa è illuminata” di J. Safran Foer, con le coreografie di Elena Massola.

La prima storia sarà narrata da Sissi Campanella, coordinatrice della Ludoteca, coadiuvata dai bambini che costruiranno gradatamente la scenografia che è stata curata da Elena Massola.
La seconda storia sarà narrata da Mauro Barbieri, che canterà anche una canzone nel finale della storia. 
Le musiche, alcune elaborate e scritte da Mal d’Estro Trio, altre popolari Kletzmer ed Ebraiche, saranno eseguite dal “Mal d’Estro Trio”.