Ceriale, 87 temerari per il cimento invernale

Festa sulla spiaggia cerialese per la 15° edizione della ciumba di inizio anno

Clima di festa e tanto pubblico per il tradizionale cimento invernale di Ceriale, giunto alla sua 15° edizione, che si è svolto questa mattina presso lo stabilimento balneare “Bagni Ceriale”, organizzato con il patrocinio dell’amministrazione comunale.

Nonostante condizioni meteo non troppo ideali (15° gradi la temperatura dell’aria e altrettanti per quella dell’acqua), in tutto sono stati 87 i temerari che hanno salutato l’arrivo del 2023 con la tradizionale “ciumba”, il tuffo di benvenuto al nuovo anno.

Molti i turisti e i visitatori che hanno affollato la spiaggia cerialese per l’evento inserito nella programmazione di manifestazioni delle festività natalizie.

Presente l’assessore comunale Eugenio Maineri, soddisfatto per la riuscita dell’evento, sempre di forte richiamo: “Un grazie a quanti hanno organizzato questo cimento e ai partecipanti: finalmente dopo lo stop degli anni scorsi per la pandemia siamo tornati a vivere questa speciale iniziativa, che ha riunito cimentisti, appassionati e tanto pubblico sul nostro litorale” ha affermato l’assessore alle Manifestazioni.

Ancora una volta i “Nuotatori del Tempo Avverso” sono stati il gruppo più numeroso, in prima fila in tutti i cimenti invernali della riviera: una trentina hanno preso parte alla ciumba cerialese.

Tra gli 87 partecipanti i più anziani sono stati Rosanna Ibern (1935) e Guerrino Fontana (1942): i più giovani Irene Fouruaux e Christian Vegini, entrambi del 2018.

Presente, come sempre, il comitato locale della Croce Rossa di Ceriale.

Alla fine bevande calde e ristoro per tutti i partecipanti al cimento invernale, che ha confermato il successo delle passate edizioni.