Teatro: con Carlo Goldoni grande apertura all’Ambra

di Claudio Almanzi — È ripartita ad Albenga, dopo la lunga interruzione dovuta alla pandemia, la tradizionale rassegna teatrale sempre assiduamente seguita dagli appassionati del comprensorio ingauno.

Ad inaugurare la stagione un classico testo veneziano di Goldoni: “La Finta Ammalata”, protagonisti Franco Oppini e Miriam Mesturino su un adattamento e con la regia di Giorgio Caprile. Sul palco anche lo stesso regista, insieme a Luca Negroni, Giorgio Guerra, Riccardo Feola, Roberto D’Alessandro e Ada Alberti nel ruolo di Agatina. La commedia scritta a Venezia durante il Carnevale del 1751 presenta uno degli uomini più ricchi della città Pantalone preoccupato per l’amatissima figlia Rosaura che resta sempre a letto e mostra vari sintomi di una malattia sconosciuta. Dopo una serie di divertenti momenti ci sarà il lieto fine.

“Anche quest’anno- ha detto in apertura il direttore del teatro Mario Mesiano -abbiamo allestito un grande cartellone, con la costanza, la tenacia, la serietà e l’impegno che abbiamo sempre dimostrato riproponiamo questi nuovi appuntamenti all’Ambra il teatro degli ingauni, un bene prezioso per la città e per tutti i cittadini”. Parole di elogio per l’operato di Mesiano sono arrivate anche dal sindaco Riccardo Tomatis che si è complimentato per l’impegno profuso dall’ associazione Culturale Teatro Ingaunia che ha organizzato un bel cartellone così come è avvenuto in passato a partire dal 2007. Questo l’elenco degli altri appuntamenti in programma. Il 28 dicembre (fuori abbonamento) in scena Marco Ghini e Bruno Robello De Filippis in “A scuola di vita”, un evento che ha lo scopo di raccogliere fondi a favore della onlus Bastapoco.

Sabato 4 febbraio “Panico in rosa”, con Alessandro Benvenuti, scritto e diretto dallo stesso attore.

Domenica 12 febbraio (alle ore 18) “La ciliegina sulla torta” scritto e diretto da Diego Ruiz, con Debora Caprioglio, Edy Angelillo, Blas Roca Rey ed Adelmo Fabo. Sabato 25 febbraio “Sherlock Holmes” di Valerio di Piramo e Cristian Messina, con Margherita Fumero, Mario Bois e Mauro Villata. Sabato 18 marzo la Compagnia Teatrale Masaniello presenterà “O scarfalietto” di Edoardo Scarpetta, regia di Alfonso Rinaldi.

Domenica 19 marzo, alle ore 18, il cantautore Franco Fasano presenterà il libro “Io amo”: ingresso a offerta libera, il ricavato della serata andrà a favore del Teatro Ambra.

Domenica 2 aprile, alle ore 18, “Non ci facciamo riconoscere” di e con Marco Falaguasta, regia di Gabriele Pignotta. Sabato 15 aprile “Woman in Rock” di e con Ketty Rosselli, con alla chitarra Luciano Miceli. A chiudere la rassegna sarà lo spettacolo “Vicini…di cuore” di Carla Lombardi, con Max Pisu, Mario Mesiano e Carla Lombardi. Il direttore Mario Mesiano, attore, presentatore, promoter ci dice congedandosi: “Approssimandosi Natale un abbonamento alla stagione teatrale potrebbe essere il regalo più bello che si possa fare alle persone che si amano”.