L’Asd Unione sportiva villanovese compie 100 anni

L’Asd Unione Sportiva Villanovese compie cent’anni, ma come dice il sindaco Pietro Balestra “è sempre più giovane”. Sarà per l’entusiasmo dei ben 200

giovanissimi atleti tesserati, di cui 120 solo nel settore calcio o perché a Villanova  l’antica tradizione di promozione dello sport va a braccetto con moderne e funzionali strutture sportive messe a disposizione dal Comune. Di fatto la Giornata di Festa, programmata per sabato 17 dicembre, celebra il successo di 100 anni di impegno, ma anche la volontà di proseguire con tanti progetti. Il tutto senza dimenticare i Soci fondatori la cui foto in bianco e nero è al centro della locandina del Centenario e che saranno ricordati con una nuova insegna all’ingresso del campo sportivo in erba  a loro intitolato.

“In cento anni,  l’Unione Sportiva Villanovese ha promosso anche  la palla pugno, le bocce e l’atletica. È oggi nota per i successi nel calcio e nella ginnastica acrobatica – spiega il presidente dell’associazione sportiva, Fabio Bandini –  Immutati i colori sociali Arancio e Blu scelti dai soci fondatori che, il 1º gennaio del 1922, diedero il via ufficialmente a questa avventura sportiva di grande successo. A questo gruppo si unirono poi altri giovani che si autotassarono di 5 lire ciascuno per acquistare pallini e attrezzature sportive”.

 I soci fondatori furono: Ambrogio Fasceto “Bruxin du Vèntu”, Vittorio Fasceto “Vittò du Vèntu”, Domenico Marchiano “Meneghin du Baiché”, Emilio Navone “Miliu de Peru”, Giovanni Navone “Ninu du Zaffe”, Davide Siffredi “Davidde”, Gerolamo Siffredi “Gira”, Giuseppe Siffredi “Nenne”, Italo Siffredi, Giacomo Usanna “Giacò” e Mario Usanna “Mariu du Cé”.  

“Iniziarono  l’attività con la disputa di partite di pallone elastico nell’odierna Piazza Isoleri a cui partecipavano le squadre dei paesi limitrofi e di partite di calcio in un campo presso il “Gombo Torre” – spiega ancora Bandini – Primo presidente fu Gerolamo Siffredi “Gira”. Dopo pochi anni, con l’avvento del fascismo, la società fu sciolta, si costituì il dopolavoro e si continuarono a praticare i vari sports come pallone elastico, bocce, corsa campestre e calcio. Nel 1947 vennero edificati, con lavoro e manodopera gratuiti da parte di tutti i soci, i muri perimetrali e la pavimentazione del mercato floricolo sito in Piazza Torretta ove ebbero luogo le serate danzanti fino alla costruzione dell’odierno Salone dei Fiori. Il tutto con il sostegno delle Amministrazioni comunali che hanno sempre sostenuto lo sport”.

Attualmente l’asd Unione Sportiva Villanovese annovera circa 200 tesserati. 

Il Settore calcio tocca tutte le categorie con i suoi tecnici:  

-Mister Fabio MORBELLI per la   1° squadra 2° categoria

-Mister Massimiliano SCARLATA per la Categoria Esordienti

-Mister Stefano PATRISSI guida la Categoria Pulcini (misti classi 2012/13) 

-Mister Raffaele DELFINO per la categoria Pulcini (2013)

-Mister Massimiliano ALBINI per i piccoli atleti dei Primi calci e Piccoli Amici

Il settore ginnastica acrobatica, altro fiore all’occhiello di Villanova d’Albenga con i suoi grandi successi, annovera per la categoria Pulcini le  Coach Marta Taverna, Marta Scrigna e Giorgia Durando.

La Categoria Promozionale è guidata dalle Coah Amina Tomasi e Maria Chiara Gallo, mentre per Agonistica la Coach Nadia Ferrando, storica allenatrice della Villanovese insieme al mister del calcio Massimiliano Albini.

“Villanova d’Albenga celebra una storia di impegno, passione e volontà di promuovere lo sport come attività unificante e educativa della società – ha dichiarato il sindaco di Villanova d’Albenga Pietro Balestra – Un percorso di successo che ha avuto al suo servizio tecnici, sportivi e volontari che con generosità hanno messo al servizio della collettività talento sportivo e cuore. Il comune da parte sua ha mantenuto inalterato l’impegno a fornire allo sport strutture moderne, confortevoli e adatte ad accogliere gli sportivi: pensiamo al palazzetto o al campo in erba con le strutture annesse che hanno permesso di aumentare il numero di giovani coinvolti nello sport. “. 

Il 17 dicembre, alle 9.30,  tutti gli atleti si riuniranno in piazza Torretta in divisa,  indossando la maglietta celebrativa.   Sfileranno per Villanova d’Albenga, accompagnati dal corpo bandistico N.S. di Pontelungo,  fino a giungere al campo sportivo dove si svolgerà la Santa Messa e l’inaugurazione della nuova insegna dedicata ai “Soci Fondatori”. 

Brindisi finale al Salone dei Fiori con la torta con i colori sociali.