La fibra ottica arriva a San Fedele e Lusignano

La fibra ottica arriva a San Fedele e Lusignano.
Il consigliere Raiko Radiuk delegato alla frazione afferma: “Oggi la fibra dovrebbe essere promossa a standard primario, indispensabile per la buona qualità di vita dei cittadini. In un mondo in cui siamo sempre più “connessi”, infatti, questo è un aspetto da non sottovalutare sia per i rapporti sociali, per il mondo del lavoro e della scuola.
Con la fibra si arriva in alcune parti d’Italia a velocità di 300 Mbit/s, nella maggior parte delle città si arriva vicino ai 100 Mbit/s, ma a Lusignano e San Fedele la velocità è ancora a 6 Mbit/s. Un divario enorme che si ripercuote sulla vita dei cittadini.
Sebbene molti sistemi alternativi hanno dato risposte, la fibra ha una stabilità e una connessione migliore.
Per questo mi ero preso l’impegno di portare avanti questo progetto e, a tal proposito è stata presentata la pratica da parte di Open Fiber, nata per realizzare un’infrastruttura di rete a banda ultra larga (BUL) in fibra ottica FTTH (Fiber To The Home) in tutte le regioni italiane nelle zone senza copertura.
Avendo terminato l’iter della Conferenza dei servizi con il raggiungimento di tutte le autorizzazioni de parte dei singoli enti, nei giorni scorsi il Comune ha rilasciato l’autorizzazione per iniziare le importanti lavorazioni.
Ci tengo in particolar modo a ringraziare i nostri uffici e i nostri tecnici e gli altri enti che si sono adoperati per permettere che questa opera vedesse la luce nel più breve tempo possibile.
La Provinciale SP6 e tutte le traverse secondarie saranno interessate dai lavori necessari al passaggio dei cavi. Gli interventi saranno concordati con la Polizia Locale in maniera da evitare il più possibile i disagi, ma si sa che il futuro inizia sempre da un cantiere”.

Aggiunge il consigliere Vincenzo Munì delegato all’Informatica e digitalizzazione: “Siamo molto soddisfatti di questo risultato che conferma il lavoro di questi anni in merito ad una sempre maggiore digitalizzazione del comune e sulle infrastrutture digitali presenti sul nostro territorio. Il futuro passa anche attraverso questi risultati e per questo sarà nostra premura continuare su questa strada, con l’obbiettivo di mettere a disposizione di tutti i cittadini strumenti sempre più idonei a sostenere i servizi e lo sviluppo economico cittadino”.