La Città del Muretto pronta a trasformarsi in Alassio Christmas Town

La Città del Muretto è pronta a trasformarsi in Alassio Christmas Town. Per il quinto anno, torna la kermesse che anima le festività da quelle del Santo Patrono, Sant’Ambrogio, al Natale, al nuovo anno, fino all’Epifania​.

Sant’Ambrogio, la Fiera De.Co e gli Alassini d’Oro

Torna, ampliata e con qualche novità la Fiera De.Co. in occasione dei festeggiamenti per il Santo Patrono: ben 4 giorni dal 7 al 10 dicembre in Piazza Matteotti, proprio accanto alla Casetta di Babbo Natale. Quattro giornate in cui le Società di Mutuo Soccorso e le Associazioni cittadine di adopereranno per offrire e promuovere le prelibatezze tipiche del territorio, i prodotti di Denominazione Comunale di Origine: le biscette di Solva, la ventre, la tumatetta e le altre specialità di Moglio, le frittelle di mele di Borgo Coscia, i gumeletti di Borgo Barusso, ma anche l’Acciugotto, i Baci di Alassio e molto altro ancora… L’Assessorato al Commercio del Comune di Alassio va giustamente orgoglioso di un evento che di fatto ha contribuito non solo a rivalutare le ricette della tradizione alassina, ma che ha saputo rivitalizzare le festività patronali, che di fatto aprono il calendario delle Feste. Il 7 dicembre è infatti Sant’Ambrogio, Santo Patrono di Alassio e il programma è quello della tradizione: solenne Santa Messa Pontificale presieduta da S.E.R.ma Mons. Guglielmo Borghetti, e processione per le vie della città. A seguire, torna presso il Salone Parrocchiale della Chiesa di Sant’Ambrogio, la cerimonia di Consegna dell’Alassino d’Oro.

Quest’anno la commissione dei Sindaci, sulla base delle numerose istanze presentate dalla società civile ha stabilito che la massina onorificenza cittadina, l’Alassino d’Oro 2022 sia conferito a Giovanni Raimondo che, con la sua brillante carriera ha onorato Alassio e ne ha materialmente supportato iniziative istituzionali meritando alta stima e profonda riconoscenza. Non solo: la sua sensibilità è stata tale da coinvolgere giovani talenti locali nella grande famiglia “Ferrero” nella quale si sono particolarmente distinti.

L’Alassino d’Oro alla Memoria 2022 sarà invece conferito all’Avv. Silvio Viglietti:dopo aver archiviato la laurea in giurisprudenza per seguire la sua passione più grande divenne il titolare del ristorante Palma, per lungo tempo l’unica stella Michelin del ponente savonese, e l’unica doppia stella Michelin di tutta la Liguria; pioniere del turismo enogastronomico, il primo a trasformare l’offerta della semplice cucina ligure tradizionale in identità di territorio e portandola a livelli prestigiosi

Animazione, artisti, parate e spettacoli itineranti

Torna l’animazione per le strade sotto la direzione artistica di Marco Dottore con gli artisti della Fem Spettacoli, protagonista già dello scorso Natale, un gruppo di lavoro formato da oltre 20 artisti con diverse compagnie, ognuna specializzata in un settore differente, che permette di presentare un programma Natalizio vario e spettacolare. Il programma prevede 20 giornate, ognuna organizzata con artisti professionisti nel settore.

Nel programma sono previsti anche spettacoli itineranti nelle piazze della città, della durata di circa un’ora, ripetuti per 3 volte (16,30/17,30/18,30).

Si parte il 3 dicembre con una fase promozionale e la distribuzione del programma ad opera di artisti e trampolieri. Il via effettivo a partire dal 7 dicembre con trampolieri luminosi, trampolieri con costume da folletto, trampolieri con costumi da albero di Natale, giocolieri con luci led, giocolieri con il fuoco, equilibristi sul monociclo, acrobazie aeree su una piccola struttura itinerante, artisti con costumi illusion, artisti itineranti con balletti natalizi, parate in costume Red, Oro e White.

Nel programma anche tre parate sensazionali: il 7 dicembre 2022 la “Christmas Parade” con trampolieri, folletti, renne, alberi di Natale viventi e artisti itineranti; il 30 dicembre “Luci Itineranti” con performance aeree itineranti, performer e trampolieri luminosi e il primo gennaio “Incanto” con la sfilata con armoniose coreografie di Grandi Cavalli Bianchi Luminosi.

Chiude il programma nelle giornate del 5 e 6 gennaio, la parata delle Befane sui trampoli e lo spettacolo itinerante della Befana.

Dal canto suo Babbo Natale, sarà presente nella sua casetta in Piazza Matteotti dal 7 all’11 dicembre, il 17 e 18 dicembre, dal 22 al 24 dicembre e dal 26 al 30 dicembre. Poi dal primo al 6 gennaio sarà sostituito dalla Befana.

Anche il Luna Park tronerà in Piazza Partigiani da venerdì 16 dicembre a domenica 8 gennaio.

Sculture luminose e il concorso #spedisciiltuonatale

Completamente rivisitato il discorso luminarie natalizie. La facciata del Palazzo Comunale, la chiesetta di Sant’Anna in Borgo Barusso, la chiesa di Solva e la Cappelletta saranno suggestivamente illuminate con le figure artistiche dei proiettori; decorate con stelle in tre dimensioni le altre chiese cittadine. Gli alberelli stilizzati caratterizzeranno gli accessi alla città: quello di ponente, levante e quello dall’Aurelia Bis; immancabile anche l’allestimento del Pontile Bestoso, ma per quanto attiene la città si è optato con soluzioni differenti. Ogni piazza di Alassio sarà caratterizzata da gigantesche sculture luminose: renne, alberi, pacchi regalo… 

“L’idea prende spunto dal successo che in passato questi allestimento hanno sortito sul pubblico – spiega Angelo Galtieri, Vicesindaco e Assessore al Turismo del Comune di Alassio – i social sono stati invasi dalle foto scattate in prossimità del grande orso luminoso che era stato posizionato in Piazza Matteotti. Di qui l’idea di mettere queste splendide sculture luminose in tutta la città e lanciare anche un concorso fotografico attraverso il portale Visitalassio”. 

“Abbiamo pensato di omaggiare gli ospiti degli alberghi alassini – spiega il Destination Manager del Comune di Alassio Luca Caputo – di pem cards in modo da invogliarli a far partire da Alassio Christmas Town i propri messaggi di auguri. Nasce così il concorso #spedisciiltuonatale: gli ospiti degli hotel potranno inviare i propri auguri con un’immagine del Natale alassino. Vince la cartolina che arriva più lontano (un soggiorno di 1 settimana per due persone maggio-giugno) e chi l’ha inviata (un week end per due persone). 

Per tutti gli altri il concorso è ancora più semplice: è sufficiente scattare una foto accanto a una della sculture luminose che caratterizzano le piazze alassine e pubblicarla su Instagram o Facebook con l’hashtag #spedisciiltuonatale. Vince lo scatto più divertente e a parità di giudizio, quello che ha ricevuto il maggior numero di like. 

Una grande sfera in Via Roma, il Cappello di Babbo Natale in Piazza Airaldi Durante, il pacco regalo in Piazza Matteotti, la Stella in Piazzetta Beniscelli, la Renna in prossimità del Torrione e una grande Teddy Bear nei giardini Mario Berrino: ecco i soggetti e le location nel quale saranno allestiti.

Lo Shopping dei Sogni

Grazie all’impegno del Consorzio Un Mare di Shopping, anche “Lo Shopping dei Sogni” torna ad illuminare Alassio! Dal 7 dicembre al 9 gennaio, c’è la possibilità di vincere un premio in buoni acquisto da 5.000 euro da spendere in un’unica giornata ad Alassio. Per partecipare è sufficiente effettuare i propri acquisti presso le centinaia di esercizi commerciali aderenti – elenco sul sito https://www.shoppingdeisogni.it/- per un importo complessivo di minimo 100 Euro anche con una o più prove d’acquisto (ricevuta fiscale/scontrino/fattura). Si può partecipare anche a distanza, effettuando un acquisto dell’importo minimo sempre di 100 Euro; sarà il negoziante a compilare la cartolina allegando le prove di acquisto per partecipare all’estrazione del 9 gennaio.

Ma il Consorzio Alassio un Mare di Shopping ha voluto quest’ anno dare anche un segnale concreto di solidarietà e buon ricircolo.

“Gli Alberi di Natale acquistati dal consorzio dei commercianti per decorare le vie dello shopping, avranno nuova vita, verranno ripiantumati nella collina ferita dal fuoco dell’incendio di fine estate – spiega la presidente del Consorzio Loredana Polli – con la collaborazione di esperti e naturalmente del Comune di Alassio. Abbiamo pensato che questo fosse il modo migliore per aiutare a riqualificare la nostra collina, colpita a morte dal fuoco. Ci siamo attivati chiedendo prima ad esperti del settore e poi il supporto della amministrazione che ci ha garantito il ricovero degli alberi fino alla primavera, quando saranno portati in collina e le successive innaffiature per facilitarne l’attecchimento. Non solo: con il conteggio delle schede del concorso verrà devoluta una somma pari a 1 euro per ogni cartolina imbucata che servirà a far partire un progetto più ampio di riqualificazione della collina“.

Da Olympia ad Alassio: un mare di giochi”

E’ la grande novità del Natale alassino: l’avvio di un progetto che la Città del Muretto ha inteso avviare in stretta collaborazione con la Federation Internationale Cinema Television Sportifs, l’unica del settore riconosciuta dal Comitato Internazionale Olimpico per il quale promuove i valori dello Sport ed il significato socio culturale dei giochi Olimpici e Paralimpici Estivi e Invernali, integrandoli con la cultura, attraverso l’effettivo potere dell’immagine sportiva.

“Alassio ha una fortissima tradizione sportiva – spiega Franco Ascani, presidente della FICTS e unico membro italiano della Commission for Culture and Olympic Heritage – che ha dato ai Giochi Olimpici di ieri e di oggi numerosi atleti nelle discipline più diverse. Ci è sembrato naturale pensare alla Città del Muretto per un progetto di ampio respiro che ci accompagnasse fino ai Giochi Invernali di Italia 2026”.

“Si tratta di un progetto esclusivo – aggiunge Angelo Galtieri – che dal 7 dicembre al 6 gennaio, animerà l’intera città. Sarà un mese di intrattenimento culturale e sportivo in prospettiva del Giochi Olimpici e Paralimpici Invernali Milano-Cortina 2026. Le vie, le piazze, il Budello di Alassio diventeranno il palcoscenico all’aperto per proiezioni, mostre, eventi, premiazioni…”

Il simbolo dei Giochi Olimpici, i 5 Cerchi in rappresentanza dei cinque continenti saranno posizionati in Piazza Airaldi Durante, mentre gli esclusivi filmati emozionali «Olympic Images & E-motions» saranno proiettati in loop sullo schermo all’esterno della Chiesa Sant’Anna.

La FICTS metterà a disposizione film e video con esclusive immagini  dei Giochi di tutti i tempi per la promozione, a livello mondiale,  dell’Olimpismo, della Cultura Olimpica: film a tema sportivo, proiezioni speciali saranno calendarizzate alla sera per tutta la durata dell’evento, con ingresso libero presso l’Auditorium Baldassarre della Biblioteca Civica Renzo Deaglio, accanto a video olimpici e paralimpici dalla piattaforma sportmoviestv.com: circa 27mila video documenti sulla storia dei giochi olimpici di ieri e di oggi.

“Le vie di Alassio diventano «spazio espositivo a cielo aperto» – ribadisce Ascani – per accogliere le immagini e i poster dei Giochi di tutti i tempi. Ci sarà un blocco di pannelli sul tema “Ghiaccio e neve per i Giochi: le più belle immagini dei Giochi Invernali da Cortina 1956 verso Cortina 2026; altri pannelli sul tema “Winter Olympic Official Poster”: i Poster Ufficiali dei Giochi Invernali da Chamonix 1924 a Beijing 2022; 12 pannelli sul tema “Paralympic Emotions” con le immagini più emozionanti dei Giochi Paralimpici Invernali  e 20 pannelli dedicati alle Donne Olimpiche: un omaggio alle donne protagoniste nella storia dei Giochi.

Mercoledì 7 dicembre, presso l’Auditorium Baldassarre della Biblioteca Civica, si terrà, alla presenza delle massime Autorità del territorio l’inaugurazione dell’evento che sarà accompagnata dalla proiezione di immagini esclusive dei Giochi Olimpici.

“Stiamo raccogliendo le adesioni di atleti olimpici e paralimpici – aggiungono da FICTS – per intervenire a incontri, premiazioni ed eventi che organizzeremo nel corso del mese di dicembre e gennaio. Nel frattempo stiamo mettendo a punto un concorso fotografico legato alle mostre nel centro cittadino”

Alassio: un mare di Sport

Per rimanere in tema sportivo, il calendario di Alassio Christmas Town, prevede numerosi appuntamenti proposti dal tessuto sportivo cittadino. Dopo il Torneo Nazionale Giovanile di Tennis che prende il via sui campi in terra rossa dell’Hanbury Tennis Club di Alassio sabato 3 dicembre, domenica 4 dicembre sul parquet del Palazzetto dello Sport Lorenzo Ravizza di Alassio, si terrà la 30° edizione del Trofeo Città di Alassio a cura dell’A.S.D. Alassio Laigueglia Volley che tornerà protagonista anche domenica 18 dicembre con il Torneo Junior Under 12 sempre di pallavolo.

La Baia Alassio scende in campo il 28 e il 29 dicembre e dal 2 all’8 gennaio con la Winter Cup di calcio.

Dal 3 al 7 gennaio torna il Torneo della Befana, giunto alla 22° edizione sotto la regia dell’ASD Alassio Laigueglia Volley e riservato alle categorie Under 12/14/16 e 18: un’emozione vedere il Palasport gremito e risuonante delle voci delle centinaia di ragazzi e ragazze che prenderanno parte all’evento.

Riflettori sul litorale alassino venerdì 6 gennaio con il Footgolf in Spiaggia – 12 buche per 12 befane con la partecipazione di grandi campioni di ieri e di oggi, personaggi del mondo della televisione e dello spettacolo. 

“Si tratta – spiega Roberta Zucchinetti presidente del Consiglio con delega allo Sport del Comune di Alassio – di una formula ideata dalla Eccoci Eventi che ogni anno riesce a portare sulla nostra spiaggia grandi campioni. Con tiri di piede devono andare in buca con il minor numero di colpi: sembra facile ma vi assicuro che non lo è, avendo provato personalmente. Un evento che al di là della spettacolarità ha il pregio di raccogliere ogni anno somme considerevoli da destinare all’Airc”.

Non è Natale ad Alassio senza… Ritruvammuse Insemme, Cimento Invernale, Fuochi di Capodanno ed Epifania del Subacqueo

Non è Natale ad Alassio senza alcuni degli appuntamenti che fanno parte della tradizione cittadina.

L’Associazione Vecchia Alassio si sta preparando per la sera del 17 dicembre quando alla Chiesa Anglicana porterà in scena la nuova edizione di Ritruvammuse Insemme, spettacolo tra teatro, musica e divertimento per festeggiare insieme le festività natalizie.

Quello alassino è uno dei Cimenti Invernali più antichi e partecipati tra quelli che animano l’intera Penisola. Il 26 dicembre la Società di Salvamento, con la partecipazione del corpo bandistico Città di Alassio, sullo specchio di mare davanti a Passeggiata Grollero andrà in scena la 58° edizione. Centinaia in genere i partecipanti che arrivano sul litorale alassino anche da altri Paesi richiamati dall’iniziativa.

Per salutare il nuovo anno tornano anche i tradizionali Fuochi di Capodanno, lo spettacolo pirotecnico dal Pontile Bestoso. L’appuntamento è per il 1° gennaio alle ore 18,30.

E’ diventato un appuntamento immancabile quello con l’Epifania del Subacqueo, giunto alla ventesima edizione: il 6 gennaio simpatiche befane prima incontreranno i bambini sul Molo di Alassio e poi su tufferanno nelle acque della Baia del Sole.

Mostre, libri e teatro

Da giovedì 8 dicembre a domenica 8 gennaio la Galleria Artender di Alassio propone la personale di Pina Morlino. Rocce, pietre, cortecce: sono i dettagli che attirano l’attenzione della Morlino, la quale si concentra sui particolari dei muri, prima di trasformarli in arte, interpretandoli sulla propria tela. “Rimango concentrata sullo stesso dettaglio finché non passa l’innamoramento”, racconta Pina, “E continuo ancora a dipingere, senza interruzione: d’altra parte, non avendo frequentato il liceo artistico, devo pur recuperare il tempo che ho perso!”

L’Auditorium della Biblioteca Civica Deaglio venerdì 9 dicembre alle ore 18,00 ospiterà la presentazione del libro “Sulle sponde di Nilo” opera prima del consigliere albenganese Roberto Tomatis; una storia autobiografica di grande amore per la natura, per gli animali e più in particolare per un cavallo, Nilo dell’Est, che lo porta a riflessioni e cambiamenti profondi. La prefazione è a cura del professor Gino Rapa

Sabato 10 dicembre, alle ore 17,00, sempre all’Auditorium “Roberto Baldassarre” della Biblioteca Civica, si terrà la presentazione del volume “English Library di Alassio” celebrativo dei 140 anni dalla nascita e del suo fondo inglese; la seconda biblioteca su tutto il territorio nazionale, dopo quella di Firenze, per numero e importanza dei volumi in lingua inglese conservati e catalogati.

Venerdì 16 dicembre la ex Chiesa Anglicana ospiterà l’apertura della stagione teatrale alassina. Alla ore 21, con direzione artistica di Giorgio Caprile andrà in scena “La finta ammalata” di Carlo Goldoni con Franco Oppini, Miriam Mesturino, Roberto D’Alessandro e lo stesso Caprile: una produzione MC Sipario di Alassio e Roma. (prevendite presso la Casa del Disco Alassio).

Si torna in Biblioteca il 7 gennaio alle 16,30 per la presentazione del libro “Terrore” dell’albenganese Filomena Pistone che ci porta negli abissi del male che talvolta sono proprio dietro l’angolo, a nostra insaputa: una storia avvincente dallo stile scorrevole, da leggere tutto d’un fiato.

Musica maestro!

Un calendario senza musica non sarebbe un calendario natalizio: nell’ambito della rassegna Note in Dicembre martedì 6 dicembre alle ore 21 presso l’Oratorio di Santa Caterina si terrà il concerto dell’Ensemble “Pro Musica Antiqua”

Il 22 dicembre alla ex Chiesa Anglicana si terrà il “Concerto di Natale” dell’Istituto Comprensivo Statale di Alassio: gli alunni dell’Istituto Comprensivo – Teatro Scuola Ollandini – si esibiranno, in fascia pomeridiana, in un saggio sui temi più cari della tradizione natalizia dal titolo “Un Natale da sogno”. Gli alunni dell’Istituto Comprensivo – Casual Ollandini’s Orchestra – si esibiranno in fascia serale, in brani orchestrali e a seguire solisti di vari strumenti. In entrambi gli spettacoli è prevista la partecipazione di alcuni studenti del Liceo Musicale G. Bruno. 

La Chiesa Parrocchiale di Moglio ha in serbo per la serata del 23 dicembre “Note in Dicembre”, concerto del Duo Giovanni Sardo e Sergio Scappini

La Chiesa Parrocchiale di Sant’Ambrogio ospiterà il Coro di Andora la sera del 30 dicembre per il Concerto di Natale. In contemporanea anche la Chiesa Parrocchiale di Solva ospiterà un concerto di Barocco Italiano.

Il Corpo Bandistico Città di Alassio sarà chiamato agli straordinari: impegnato nell’Ambito della Fiera De.Co, durante la processione di Sant’Ambrogio, per il Cimento di Santo Stefano, e sfilerà anche Domenica 1 gennaio con un concerto itinerante da Piazza San Francesco per portare gli auguri per il nuovo anno in musica. Lo ritroveremo anche il 6 gennaio per una sfilata con Elfi e befane per le vie cittadine.​