Al via anche in Liguria la partnership tra Confida e Banco alimentare

Dopo aver attraversato tutta la penisola, il lungo tour dell’Associazione Italiana Distribuzione Automatica giunge al termine. Grazie all’accordo con il Banco Alimentare, anche in Liguria le aziende del vending, 96 in tutto, avranno la possibilità di donare le eccedenze alimentari ai più bisognosi

coniglio carrello spesa

Oggi, presso la sede del Banco Alimentare del Piemonte a Moncalieri (TO) prende il via a livello regionale l’accordo nazionalefirmato nei mesi scorsi daCONFIDA – Associazione Italiana Distribuzione Automatica e Fondazione Banco Alimentare. La collaborazione prevede la raccolta e la donazione delle eccedenze alimentari del settore della distribuzione automatica da parte di Banco Alimentare ad enti convenzionati che offrono aiuto a famiglie e persone in difficoltà. Il progetto raggiunge così le ultime tappe della penisola: Liguria, Valle d’Aosta e Piemonte che si impegnano ad adottare un atteggiamento più attento e consapevole al fine di evitare sprechi.

Promotori dell’iniziativa, il Presidente delle Imprese di Gestione di Confida Pio Lunel, il Direttore di CONFIDA Michele Adt, il Delegato delle regioni Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta di Confida Anna Reina e Gabriella Andraghetti, Presidente del Banco Alimentare della Liguria.

Il settore della distribuzione automatica è comparto in cui l’Italia è leader a livello internazionale. Con oltre 820 mila distributori automatici installati in tutta Italia, il nostro Paese precede la Francia che ne ha 626 mila e la Germania con 611 mila. Il primato dell’Italia riguarda inoltre anche la produzione delle vending machine che sono un prodotto della tecnologia italiana venduto in tutto il mondo.

La Liguria conta 96 aziende del vending così suddivise nelle diverse provincie: 56 a Genova, 18 a Savona, 14 ad Imperia e 8 a La Spezia.

Da oggi – commenta Pio Lunel, Presidente delle Imprese di Gestione di CONFIDAsi estende alla Liguria, l’accordo stipulato tra Confida e Banco Alimentare durante la fiera di settore Venditalia, con cui le eccedenze alimentari della distribuzione automatica verranno donate a chi ne ha più bisogno. Siamo fieri di poter contribuire a questa raccolta, rendendo il nostro settore sempre più solidale”.

Per la gestione del progetto i Banchi Alimentari regionali saranno infatti collegati con le 11 Delegazioni Territoriali di CONFIDA a cui partecipano tutte le società di gestione della distribuzione automatica iscritte all’associazione.

Siamo grati di avere la possibilità di attivare questo accordo con Confida, stretto a livello nazionale, anche in Liguria. Da inizio anno abbiamo registrato un aumento delle richieste di aiuto alimentare rivolte alle strutture convenzionate con noi”, dichiara Gabriella Andraghetti Presidente di Banco Alimentare Liguria, “Recuperare le eccedenze della distribuzione automatica è una nuova possibilità di approvvigionamento per Banco Alimentare Liguria in un territorio come il nostro dove la ricerca di eccedenze è un’attività molto impegnativa per la poca presenza di fonti a cui attingere. Allo stesso tempo lavorare in rete con altri soggetti, a favore di chi vive in difficoltà, è fondamentale per il raggiungimento della nostra mission”