Marina di Alassio: avanti con le Sea Experiences, Fiori Eduli e il 1° MdA Green Boat Show

Giovedì in Consiglio il Business Plan della partecipata che procede l'attività nel solco delle experience rilanciando con il settore green per la difesa dell'ambiente marino

Porto di Alassio

Tra i punti all’ordine del giorno del prossimo Consiglio Comunale, figura l’approvazione del Business Plan della Marina di Alassio Srl per le annualità 22-24. 

Oggetto di discussione il programma delle attività che la partecipata del Comune sta portando e porterà avanti nel prossimo biennio su un percorso che da sempre è stato condiviso con il Comune che ha avuto nella Marina, il braccio operativo di numerose iniziative legate alla promozione turistica e la creazione di servizi specifici.

“Il piano di rilancio dell’attività turistica e promozionale della Città del Muretto – spiega Angelo Galtieri, Vice Sindaco e Assessore al Turismo e alle Partecipate – ha avuto nella Marina di Alassio uno dei motori e degli attori principali. La creazione di esperienze legate al mondo del mare: sportive, gastronomiche, culturali ha avuto nello staff del Presidente Rinaldo Agostini, un attore fondamentale”.

“Abbiamo lavorato insieme – commenta Rinaldo Agostini, Presidente della Marina di Alassio – Comune, Marina, Cnam, ma anche tutti i protagonisti delle attività all’interno del porto Luca Ferrari: le società di diving, quelle per il whale watching, quelle di ittiturismo, i ristoranti… per dare vita a proposte esperienziali che hanno cambiato il volto del turismo alassino, slegandolo anche dalle tradizionali logiche dell’attrattiva balneare: marcia acquatica, regate, pesca, snorkeling, subacquea; eventi, concerti, serate gastronomiche, accoglienza… Sono iniziative che hanno visto il personale della Marina attivo tutto l’anno accanto al tradizionale impegno nella gestione dei posti barca”

“17 anni di bandiera blu – prosegue Agostini – un continuo implemento di servizi, ma anche uno straordinario impegno nella difesa dell’ambiente e dell’ecosistema marino è in estrema sintesi il solco tracciato in questi anni. Ora si tratta di consolidare quanto fatto fin qui e compiere un ulteriore passo nella direzione già tracciata. Accanto alle esperienze, ripeteremo il Festival dei Fiori Eduli che tanto riscontro ha avuto lo scorso anno. Ma c’è una novità che stiamo mettendo a punto, una novità a livello nazionale in quanto saremo il primo porto in Italia a organizzare il 1° Marina di Alassio Green Boat Show: un vero e proprio salone per le imbarcazioni elettriche, un mercato in continua ascesa che sta dando risposte molto interessanti. Ci stiamo attrezzando anche per installare una colonnina per le ricariche rapide tra il Molo A e il Molo B, e confidiamo per la primavera prossima di poter tagliare il nastro di questo evento. Nel frattempo il Cnam ha inserito a calendario una tappa del circuito degli RS21, nuovissimo e innovativo monotipo attrezzato con motore elettrico a scomparsa. Per inciso il neo campione mondiale della classe è Gianluca Grisoli, atleta del Cnam Alassio.

La filosofia green è da sempre un punto di forza dell’approdo alassino che con il Comune ha siglato protocolli internazionali per la difesa dell’ambiente marino, dal Santuario Pelagos alla Charta Smeralda”.

“Dato atto che nell’esercizio 2022 prosegue l’attuazione del progetto “Marina di Alassio Sea Experiences & Outdoor dei Sentieri”  valutato positivamente il mantenimento dell’equilibrio economico finanziario nel triennio 2022/2024 della società, alla luce dell’emergenza sanitaria conseguente al COVID-19”  unita ai pareri di regolarità tecnica e contabile la delibera sarà in discussione durante il Consiglio Comunale convocato per giovedì 24 novembre.