Giornata mondiale della gentilezza, i bambini dell’istituto Rossello incontrano i “nonni” del Ramella di Loano

In occasione della “Giornata mondiale della gentilezza”, quest’oggi gli alunni e le insegnanti dell’istituto Rossello di Loano hanno fatto visita agli ospiti della residenza protetta Ramella.

“Una bella festa con un dono ‘gentile’ per tutti gli anziani – spiega il sindaco Luca Lettieri – Un fiore realizzato dagli scolari con le mascherine chirurgiche. Tanta gentilezza ma anche un messaggio sull’importanza del riciclo. A nome dell’amministrazione comunale desidero ringraziare l’istituto scolastico e la sua direttrice, suor Antonia, per l’attenzione e l’affetto che le insegnanti e gli alunni hanno dedicato ai nostri nonni”.

“E’ stato un piacere vedere due generazioni, bambini ed anziani, interagire tra loro in un clima di grande armonia – notano il vice sindaco Gianluigi Bocchio e l’assessore alla scuola Manuela Zunino – L’obiettivo della ‘Giornata mondiale della gentilezza’ è proprio questo: creare legami tra le persone all’insegna dell’armonia. Il fiore ricavato da mascherine chirurgiche che i bimbi hanno donato ai nonni è il simbolo di questo legame ritrovato (anzi, rifiorito) dopo il difficile periodo pandemico e un auspicio per un futuro altrettanto roseo”.

L’idea della “Giornata mondiale della gentilezza” è stata lanciata nel 1998 dall’organizzazione no-profit “World Kindness Movement”. La formazione del movimento è datata all’anno prima, il 1997, quando (in una conferenza a Tokyo) si erano riunite per la prima volta tutte le organizzazioni mondiali con lo stesso orientamento rivolto alla “gentilezza”. Il “World Kindness Movement”è stato lanciato ufficialmente a Singapore il 18 novembre 2000 alla terza conferenza mondiale Wkm. Oggi il movimento si è diffuso il 27 Paesi, tra i quali anche l’Italia. L’obiettivo è “ispirare gli individui ad una maggiore gentilezza e collegare le nazioni per creare un mondo più gentile. Il Wkm incoraggia gli individui delle altre nazioni a creare movimenti di gentilezza all’interno dei loro Paesi e collaborare a iniziative globali attraverso l’appartenenza al World Kindness Movement”.

Aggiunge il sindaco Lettieri: “È stata anche un’occasione, insieme all’assessore Manuela Zunino e il vice sindaco Gianluigi Bocchio, per verificare l’andamento dei lavori avviati nella nostra residenza protetta per renderla sempre più accogliente”.