Albenga, “Puntiamo i Riflettori. La Necropoli Romana di Viale Pontelungo” e nuovo organico di Delegazione Fai

Dopo il successo delle Giornate FAI di Autunno 2022 svolte presso il Comune di la Delegazione FAI di Albenga-Alassio presenta il nuovo organico di Delegazione e per il terzo anno consecutivo rinnova l’accordo per rendere fruibile al pubblico la Necropoli Romana di Albenga, sita in viale Pontelungo.

L’edizione 2022 delle Giornate FAI di Autunno sancisce un cambio al vertice sia della Delegazione FAI Albenga-Alassio sia del Gruppo Giovani. Germana Gallo, alla fine del suo mandato, lascia il ruolo di capo Delegazione a Matteo Scavetta che a sua volta cede il posto come Responsabile del Gruppo Giovani ad Alice Salvatico. Si tratta di un cambiamento che va a toccare anche gli altri ruoli della Delegazione e del Gruppo Giovani. La scelta è stata quella di inserire molti giovani volontari che si sono impegnati da diversi anni durante gli eventi culturali promossi dal FAI. La nuova squadra vedrà: Elena Formento Vice Capo Delegazione, Virginia Montina segretaria, Francesca Bogliolo delegata alla cultura, Lara Caruso delegata all’ambiente e paesaggio, Simone Ottonello delegato al verde e ai giardini, Roberta Bani delegata ai volontari, Caterina Rosso responsabile per l’organizzazione delle gite. Germana Gallo rimarrà tesoriera e delegata alla raccolta fondi, mentre i rapporti con le scuole del territorio saranno curati da Marilena Boragno e Daniele Zangari. Chiara Dodero si occuperà invece della gestione della Necropoli Romana di viale Pontelungo ad Albenga in qualità di delegata al progetto “Puntiamo i riflettori”.

Matteo Scavetta ha così commentato: “Ringrazio davvero di cuore tutti coloro che in questi anni si sono impegnati e hanno donato il loro tempo per far sì che migliaia di persone abbiano potuto scoprire il territorio e la sua storia. Sono convinto che i nuovi delegati sapranno lavorare in sinergia con i volontari più esperti per valorizzare e tutelare le bellezze nascoste dei nostri beni culturali e ambientali. Ringrazio ancora Germana Gallo per la sua passione e il suo entusiasmo in questi anni di servizio alla Fondo Ambiente Italiano e per l’entusiasmo che ancora oggi contagia i la squadra di Delegati, i volontari e i visitatori durante l’organizzazione e lo svolgersi degli eventi”.

Con il rinnovo della Delegazione continua per il terzo anno consecutivo l’impegno della Delegazione FAI di Albenga-Alassio e del Gruppo FAI Giovani di Albenga, profuso negli ultimi anni per valorizzare la Necropoli Romana di Viale Ponte Lungo ad Albenga, un gioiello della citta ingauna.

Dopo il successo delle visite svolte nel sito archeologico nei due anni precedenti grazie al progetto “Puntiamo i Riflettori” lo scavo archeologico sarà ancora reso visitabile, per l’anno a venire e il successivo, una/due volte al mese.

Il progetto, lanciato a livello nazionale dalla Fondazione nel 2010, prevede la possibilità per le delegazioni FAI di segnalare i beni del loro territorio abbandonati o vittime di degrado e di farsi promotrici della loro rinascita attraverso un’attività di sensibilizzazione e una raccolta fondi a livello locale.

Il Comune di Albenga, il FAI Centrale, la Delegazione, il Gruppo FAI Giovani e i responsabili del Condominio Palazzo Antico Romano (nei cui seminterrati si trova la necropoli) hanno aderito con entusiasmo all’accordo di rinnovo, consapevoli dell’enorme importanza della valorizzazione del sito strettamente collegato con il Museo Magiche Trasparenze di Palazzo Oddo.

A partire da questo anno, visto il successo delle visite svolte nel sito archeologico il Capo Delegazione Matteo Scavetta ha inserito nell’organico Chiara Dodero in qualità di Delegato al progetto. L’idea è quella di aumentare l’impegno della Delegazione e del Gruppo FAI Giovani verso questo splendido gioiello ingauno concentrando maggiormente gli sforzi di valorizzazione ideando e progettando, oltre alle classiche aperture, eventi tematici, incontri per le scuole, incontri per il territorio e molto altro.

Il sindaco Riccardo Tomatis: “Oggi rinnoviamo la convenzione che ci permette di continuare a rendere fruibile un importante sito archeologico che, grazie al lavoro e all’impegno del FAI Giovani sta diventando più conosciuto. Un ringraziamento anche alla Soprintendenza con la quale, ormai da diversi anni, abbiamo iniziato la collaborazione per la gestione dei siti archeologici della nostra città e al Condominio che si è dimostrato disponibile ad aprire le proprie porte per fare in modo che sempre più persone potessero visitare il sito archeologico nel quale è stato trovato il nostro Piatto Blu, un reperto unico nel suo genere che Albenga si vanta di poter custodire”.

Il Delegato Puntiamo i Riflettori Chiara Dodero: “Il qualità di delegato al progetto “Puntiamo i riflettori” sono grata di poter rinnovare la convenzione per la Necropoli settentrionale. Negli anni scorsi, questa ci ha permesso di rendere noto a molti cittadini (e non) un sito di estrema importanza per la città. La convenzione biennale ci permetterà di organizzare una programmazione a lungo termine, per una ancora migliore conoscenza e valorizzazione del bene in questione”.

Afferma il vicesindaco Alberto Passino: “Un progetto di divulgazione del nostro patrimonio archeologico importantissimo che rende accessibile la tomba del piatto blu, reperto unico al mondo e cuore di magiche trasparenze, presso palazzo Oddo. Ringrazio il condominio, la soprintendenza archeologica e il fai giovani per la disponibilità, ciascuno nel proprio ruolo, dimostrando maturità e consapevolezza di essere attori decisivi nella valorizzazione e fruizione di un sito così importante per la nostra città e visitatori.”

La prima apertura del sito Archeologico sarà il 30 ottobre durante la passeggiata archeologica organizzata per Halloween: “Albenga tenebrosa: itinerario archeologico nel mondo funerario romano e cristiano”.

Le visite prevedono un contributo minimo di 5 euro salvo aperture straordinarie.

«Molti sono i ringraziamenti: innanzi tutto al FAI Centrale, per l’opportunità accordata alla Delegazione di Albenga-Alassio, e al FAI Liguria, in particolare a Roberta Cento Croce, Capo Regionale, e a Francesca Parodi referente regionale. Un sentito ringraziamento va alla Soprintendenza Archeologia, Belle arti e Paesaggio nel nome della Dottoressa Marta Conventi e al Comune di Albenga nel nome del Vice Sindaco Alberto Passino e di tutto il suo staff, che hanno accolto e promosso con entusiasmo questo progetto. Un grazie speciale al Condominio Palazzo Antico Romano nel nome di Filippo Pizzo, per la disponibilità e la collaborazione. Ricordiamo infine tutti i soci FAI che hanno collaborato con impegno, costanza e determinazione al raggiungimento di questo importante obiettivo.»