Visitalassio al TTG Travel Experience

TTG Travel Experience 2022 chiude i battenti con numeri in impennata.  Con una crescita del 25 per cento di visitatori professionali rispetto al 2021, TTG, SIA e SUN hanno segnato  un risultato fondamentale nella ripresa del travel.

Per la prima volta, all’interno dello stand della Regione “La Mia Liguria” anche la Città di Alassio con Visitalassio: un debutto preparato con mesi di lavoro che hanno coinvolto lo Iat e gli operatori turistici della città.

“Dopo un anno di lavoro – spiega Luca Caputo, Destination Manager della Città di Alassio – siamo stati presenti nella più importante fiera turistica internazionale non solo per la promozione della nostra destinazione, ma anche per la commercializzazione dei prodotti che in questo anno abbiamo potuto preparare e testare. Ci siamo presentati all’appuntamento con oltre cinquanta Esperienze vendibili, con prezzi, tempi, modi… non con il solito depliant. Con gli incontri B2B ci è stato poi possibile realizzare accordi e vendita di esperienze e di pacchetti che vanno dalla remise en forme ai percorsi legati al bike e al gusto, combinando i sentieri della nuova ciclovia e gli altri messi a norma da Assessorato allo Sport, Gesco e Albergatori, coinvolgendo anche il territorio circostante”.

“Iniziamo a vedere i risultati di un piano avviato tre anni fa – commenta Angelo Galtieri, vicesindaco e assessore al Turismo del Comune di Alassio – Siamo partiti da un’analisi dello stato dell’arte e affrontando tutte le problematiche che si sono andate a creare: quelle relative alla spiaggia, alla pandemia, alla ripresa… Ci siamo dotati di un piano che prevedeva investimenti e un grande lavoro sull’offerta che è stato portato avanti con straordinario impegno dallo Iat, dalla Gesco, dalle categorie cittadine, albergatori in primis. Un particolare ringraziamento va a Luca Caputo che in un anno a messo a sistema le varie anime della nostra città e, con un fitto confronto con gli operatori non solo ha dato forma ad un’offerta completa, ma ha anche proposto e avviato un nuovo percorso turistico nel segno dell’innovazione”.

“L’esperienza di Gamechain City – aggiunge lo stesso Caputo – ma soprattutto quella che vivremo nel prossimo fine settimana dell’Innovation Start Up Tour è stato quanto più ha fatto parlare di Alassio l’intera fiera. TTG ha scelto anche il caso di Alassio legato all’Innovation Start Up Tour e all’innovazione in generale per raccontarlo in uno spazio dedicato nel programma degli incontri. Siamo stati la prima città a puntare sull’innovazione in chiave turistica, che ha avviato una progettualità in questo senso, avviando un caso di best practice, e molti comuni, la stessa Enit seguiranno il nostro esempio. C’è stata una forte attenzione sulla nostra destinazione che, tra l’altro era una delle poche realtà presenti della Riviera Ligure di Ponente e che quindi ha avuto un ruolo centrale”.

Quasi completamente afono Luca Caputo, al rientro da Rimini conferma anche nuove collaborazioni anche di primissimo piano: “come quella con Trenitalia – annuncia – legata al mondo dogfriendly, kidsfriendly e bikefriendly e alle offerte che la stessa Trenitalia avvierà nei prossimi mesi. Ne parleremo nel dettaglio a tempo debito, ora dobbiamo lavorare sui progetti e sui nuovi pacchetti in modo da essere pronti nel momento in cui Trenitalia avvierà le suo offerte”.

“Un’altra collaborazione importante è stata avviata con Viae e Uncem: un itinerario sulle strade del grande ciclismo per portare i turisti, i viaggiatori, gli appassionati, ma anche professionisti sulle strade percorse dai grandi campioni di un Tempo. Alassio è una delle mete scelte per questo percorso. Dunque dovremo rafforzare la capacita e la progettualità su queste tematiche”.

Poi ci sono ​le richieste dei pacchetti già predisposti e il lavoro al rientro da Rimini sarà proprio quello di recap e finalizzazione dei numerosi contatti avuti allo stand.

“Un grandissimo lavoro – il commento finale del sindaco di Alassio, Marco Melgrati – compiuto in anni in cui le risorse per il turismo sono state quasi del tutto assorbite dalla gestione di emergenze mai viste prima e che ancora oggi stanno, in maniera diversa, complicando l’attività amministrativa. Ogni settore si è trovato di fronte a situazioni del tutto impreviste e imprevedibili. Ciononostante grazie ad un percorso ben delineato e ad uno straordinario lavoro di squadra Alassio ha potuto registrare numeri sul fronte turistico davvero insperati e oggi si è potuta presentare al pubblico internazionale con un’offerta nuova e innovativa, tornando ad essere la Perla della Riviera Ligure nella nuova vision di well being e di benessere mediterraneo”​.