Aumenti energia elettrica: il Comune di Albenga diminuisce dell’80% i consumi, ma le bollette aumentano

Entrata e Stemma del Municipio di Albenga

Aumenti considerevoli dei costi dell’energia elettrica: il Comune di Albenga diminuisce dell’80% i consumi, ma le bollette aumentano. La richiesta è quella di un maggior sostegno da parte del Governo.

A fare il punto della situazione l’assessore al bilancio Silvia Pelosi e il consigliere Raiko Raduk delegato alla pubblica illuminazione: “Il Comune di Albenga sempre attento a queste tematiche ha, già da tempo, aderito al Consorzio Energia Liguria che garantisce il miglior prezzo sul mercato del costo dell’energia e, inoltre, ha aderito al Progetto ELENA per passare alla nuova tecnologia a LED nell’illuminazione pubblica.
Grazie all’affidamento del servizio a ENGIE, effettuato quindi tramite gara gestita dalla Provincia, è stato fatto il relamping del 94% dei corpi illuminanti riuscendo a diminuire i consumi dell’80%.
Tuttavia il costo dell’energia elettrica è passato da 8 centesimi a kWa/h (quando abbiamo aderito al progetto della Provincia ELENA nel 2018) agli attuali  33,8 comportando un vertiginoso aumento delle bollette.
Se non avessimo provveduto all’efficientamento, per l’illuminazione pubblica avremmo speso 981mila euro in più in bolletta rispetto a quanto stiamo spendendo oggi sebbene occorre considerare che a questa cifra va tolta la quota di investimento che il Comune versa.”
“Non neghiamo le difficoltà date dagli aumenti – concludono l’assessore Pelosi e il consigliere Radiuk – e, per questo, chiediamo che il Governo, così come promesso in campagna elettorale, lavori per poter mettere un freno e un tetto agli aumenti che colpiscono non solo i Comuni, ma anche le famiglie e le aziende”.

Aggiunge il sindaco Riccardo Tomatis: “La scelta di aderire al Progetto ELENA, seguito dal consigliere Boscaglia durante l’amministrazione Cangiano, è stata lungimirante e ci ha permesso di provvedere all’efficientamento energetico che ha visto la sostituzione dei vecchi corpi illuminanti della pubblica con la nuova tecnologia a LED.
Ovviamente in allora non potevamo prevedere un aumento simile dei costi dell’energia che ha comportato comunque un aumento delle bollette, ma immaginiamo cosa sarebbe accaduto se non avessimo fatto questo passaggio grazie al quale siamo riusciti a diminuire i consumi dell’80%!”
“Il tema dell’energia oggi è e deve essere una priorità. È necessario un supporto concreto da parte dello Stato alle realtà locali in forte difficoltà a causa degli aumenti dei costi così come le famiglie e le imprese.”conclude il primo cittadino.