Il sindaco ai savonesi: “disegniamo insieme il futuro di Palazzo Della Rovere”

Parte il percorso partecipativo sui temi dell'identità, dei servizi e del palinsesto culturale durante il cantiere. Domani alle 18 la presentazione con musica jazz e un corner per l'aperitivo, sabato alle 9 l'inizio dei tavoli veri e propri. C'è ancora tempo per iscriversi

Il Comune di Savona, attraverso le parole del sindaco Marco Russo, rinnova l’invito ai cittadini a prendere parte a FronteSpazio, il percorso partecipativo pensato per coinvolgere la città sul futuro di Palazzo della Rovere.

Advertisements

I cittadini e le loro idee – dice – saranno protagonisti di FronteSpazio, la nuova storia per Palazzo della Rovere che si trasforma per diventare uno spazio ibrido e flessibile, in grado di aprirsi alle esigenze della cittadinanza, dove eventi e servizi innovativi coesisteranno con le tradizionali funzioni di biblioteca. Ecco perché la partecipazione dei cittadini-attori e futuri utenti è importante”.

Il funzionamento del percorso verrà illustrato domani sera, venerdì 30 settembre alle ore 18, proprio nel cortile di Palazzo della Rovere. Sarà l’occasione per conoscersi, per avere informazioni sul restauro e sul progetto partecipativo. Ci sarà poi tempo per chiacchierare, ascoltare musica jazz, approfittando, per chi lo vorrà, di un angolo allestito dall’associazione Passo a Passo dedicato agli aperitivi.

Advertisements

La costruzione di questo nuovo polo culturale – sottolinea l’architetto Andrea Canziani del Ministero della Cultura – è cofinanziata dal Piano Strategico Grandi Progetti Beni Culturali del Ministero e i laboratori sono parte delle Giornate Europee del Patrimonio dedicate quest’anno al tema ‘Patrimonio culturale sostenibile: un’eredità per il futuro’ che riprendono lo slogan europeo ‘Sustainable Heritage’, scelto dal Consiglio d’Europa e condiviso dai Paesi aderenti alla manifestazione, e lo ampliano con una riflessione sul patrimonio culturale come eredità per le generazioni future”.

Tutti possono partecipare ai laboratori che partono sabato 1 ottobre alle ore 9, sempre nel cortile di Palazzo Della Rovere: ogni cittadino o cittadina che sia interessata a confrontarsi e sognare il futuro di questo luogo ricco di storia e di cultura può iscriversi online a questo indirizzo https://ullsavona.it/progetti/frontespazio/ oppure potrà farlo dal vivo, fino a sabato alle ore 9, in uno dei banchetti allestiti allo scopo dentro Palazzo Della Rovere.

I temi su cui i savonesi potranno esprimersi sono tre: che identità dovrà avere Palazzo Della Rovere? Che servizi vorrei trovare in questo polo culturale? Che palinsesto culturale organizzare durante la fase del cantiere?

Rispondere a queste domande partecipando a uno dei tre tavoli pubblici significa esprimersi su come rendere Palazzo della Rovere un polo culturale “vivente”, dove tutti possono entrare facilmente, senza pregiudizi, senza barriere psicologiche, fisiche o culturali. Un polo socio/culturale che deve diventare un primo accesso agli altri luoghi culturali della città, un luogo che deve essere capace di dialogare con tutti gli interlocutori, sociali, educativi e culturali del territorio con i quali scrivere la nuova storia di questo bellissimo luogo.