Nuovo premio in Giappone per Marco Reghezza e due riconoscimenti ottenuti da allievi del Liceo Musicale “G. Bruno” di Albenga

Il musicista di Taggia Marco Reghezza ha ottenuto domenica 28 agosto lo “Special Prize” presso il Concorso Internazionale di Composizione “ISE SHIMA Art Committee” tenutosi a Mie-ken (Giappone).  Alla competizione nipponica hanno partecipato 486 concorrenti da tutto il mondo.

Nello stesso giorno, presso il Di Menna Center di New York, si è tenuta la premiazione ufficiale del Concorso Internazionale IYMC di Atlanta, edizione 2021. Reghezza che aveva ottenuto lo scorso anno la  “Golden Medal as Composer USA 2021” non ha partecipato all’evento. Invece è volata a New York la sua allieva del Liceo Musicale “Bruno” di Albenga, Micaela Montella,  premiata nel luglio dello scorso anno con il “Grand Prize”, categoria Composizione fino a 18 anni, per il suo brano “The little theme” per flauto solo (Micaela qui nella foto).

Nel medesimo concorso, ma edizione 2022, è stato invece Filippo Vastano, sempre allievo di Marco Reghezza al Liceo Musicale “G. Bruno” di Albenga, ad ottenere il 1° Premio con il brano “The Time Machine” per chitarra sola.

Il compositore di Taggia, direttore della OpenOrchestra, è impegnato in questi giorni con Giovanni Scapecchi, nella rifinitura delle parti che saranno suonate il prossimo 22 settembre dalla PAN American Symphony Orchestra per la presentazione di alcuni estratti dalla loro opera “Magallanes-Elcano. No hay rosa sin espinas”. L’orchestra, diretta da Sergio Buslje, presenterà i brani presso il più esclusivo teatro americano, il Terrace Theatre del Kennedy Center di Washington, D. C.