Maltempo, ad Albenga la conta dei danni. Il sindaco Tomatis: “In poco tempo caduti 60.4 mm di pioggia”

Nella mattinata di oggi nuovi sopralluoghi ad Albenga sul territorio e nelle attività danneggiate per valutare l’entità dei danni verificatisi. Erano presenti il sindaco Riccardo Tomatis, l’assessore all’agricoltura Silvia Pelosi, l’assessore all’ambiente Gianni Pollio e l’ing. Franca Briano dirigente del Comune di Albenga.

Afferma il sindaco Riccardo Tomatis: “Quello che si è abbattuto ieri sul nostro territorio è stato un nubifragio di fortissima intensità. Per avere un’idea di quanto accaduto basta pensare che sono caduti 60.4mm di pioggia in pochissimo tempo e il vento ha avuto i caratteri di una vera e propria burrasca. È impossibile contenere i disagi che inevitabilmente si verificano a seguito di eventi di questa portata. La protezione civile, i vigili del fuoco, gli operai, i giardinieri e i tecnici del Comune si sono attivati prontamente per risolvere le criticità sul territorio”.

“Non appena l’intensità della precipitazione è diminuita l’acqua è defluita rapidamente e le strade sono tornate percorribili, le due palme che sono cadute sul lungomare sono state immediatamente rimosse e i nostri tecnici hanno effettuato sopralluoghi in prossimità dei principali rii e canali per valutare le criticità che ci sono state segnalate”.

“Oggi abbiamo effettuato ulteriori accertamenti in particolare sugli stabilimenti balneari vittime di una tromba d’aria e nelle aziende agricole che hanno subito danni dalla pioggia, ma sopratutto dalla forte grandinata che ha danneggiato sia i raccolti che le serre. Grazie all’interessamento dell’assessore all’agricoltura Silvia Pelosi e all’ambiente Gianni Pollio ci siamo già attivati con SAT al fine di trovare un accordo per ritirare il vetro delle serre danneggiate da vento e grandine.” conclude il sindaco.