Borgo Castello a Loano si trasforma ne “Il borgo dei poeti”

Dopo due anni di stop dovuti alla pandemia, sabato 3 settembre Borgo Castello a Loano tornerà ad essere “Il borgo dei poeti”.

La formula della manifestazione è totalmente rinnovata e prevede una “visita poetica” al piccolo e bellissimo Borgo Castello. Il percorso itinerante prenderà il via alle 21 dalla piazzetta: guidato da un conduttore, i partecipanti saliranno fino al castello e lungo la strada incontreranno i lettori/poeti, che come sempre cercheranno di rispondere alla domanda “La poesia salverà il mondo?”. Al termine di questo viaggio guidato il pubblico potrà liberamente girare per il borgo, scegliere il suo poeta ideale ed ascoltare altre poesie.

Il nuovo format vuole unire l’arte della poesia alla “poesia del territorio” e consentire ai parrtecipanti di conoscere luoghi interessanti e parole che arricchiscono l’anima. Il tema delle letture è libero: si potranno ascoltare poesie autografe e letture tratte da vari autori contemporanei e non.

I lettori/poeti sono: Piera Alba Merlo, Mauro Pinzone, Loredana Polli, Valentina Zingaro, Graziella Ghezzi, Roberto Marzano, Anastasia Moreno, Vera Bonaccini e molti altri a sorpresa. L’aaccompagnatore poetico è Monica Maggi. Allestimento artistico di Marina Guidotti.

L’ingresso è libero.

Come spiega il Touring Club, Borgo castello è “un nucleo medievale dell’abitato; è raggruppato ai piedi del castello, sontuoso palazzo voluto da Giovanni Andrea Doria con ampia loggia aperta verso il mare (sec. XVI-XVII). Da qui, con una passeggiata di 15 minuti, si sale al convento di monte Carmelo (1603-08) che domina la pianura e il mare; la chiesa custodisce tombe dei Doria fino al 1793”.

L’appuntamento rientra nell’ambito di “LOA-Legge in Ogni Angolo”, la manifestazione interamente dedicata alla lettura organizzata dall’assessorato a turismo, cultura e sport del Comune di Loano in collaborazione con l’Aps #cosavuoichetilegga? insieme ad Atuttotondo di Monica Maggi e con le associazioni e le realtà locali aderenti al “Patto per la Lettura”.