Aperitivo con l’arte alla Pinacoteca civica di Savona

Appuntamento con il pittore Giuseppe Frascheri. Venerdì 26 agosto alle 17.45 si va alla scoperta della celebre opera 'Paolo e Francesca nel vortice infernale' guidati dal curatore Gabriele Boero. Al termine tappa al Caffé Palazzo Gavotti per brindare discutendo d'arte. Il 2 settembre appuntamento dedicato a Lucio Fontana

Un approfondimento sull’arte di Giuseppe Frascheri, uno dei più importanti pittori dell’Ottocento italiano a partire dall’opera Paolo e Francesca nel vortice infernale esposta alla Pinacoteca Civica di Savona. L’appuntamento è venerdì 26 agosto alle ore 17.45 con il curatore Gabriele Boero, conservatore della cooperativa Solidarietà e Lavoro incaricato dal Comune di Savona della cura delle collezioni civiche. L’appuntamento con la cultura avrà una durata di circa mezz’ora e si conclude con un piacevole aperitivo al Caffé Palazzo Gavotti per continuare a discutere d’arte mentre si brinda.

L’appuntamento si ripete, con la stessa formula, stessa ora, venerdì 2 settembre. Protagonista dell’evento sarà questa volta Lucio Fontana di cui Palazzo Gavotti ospita varie opere, tra cui la tela Attese che sarà il focus dell’incontro con il curatore.

“L’iniziativa del nostro museo – spiega l’assessore alla Cultura Nicoletta Negro – si rivolge ai tanti turisti che quest’anno affollano la nostra città, ma prima ancora ai savonesi che si dimostrano sempre pronti a partecipare alle tante iniziative che abbiamo messo in campo con entusiasmo e curiosità”.

Frascheri, nato a Savona, studiò dapprima all’Accademia Ligustica di Belle Arti a Genova, per poi passare a quella di Firenze. Proprio l’esperienza toscana lo portò a prediligere le tematiche romantiche di storia e letteratura, come si può vedere proprio nel caso della tela con Dante e Virgilio che incontrano Paolo e Francesca nel vortice infernale. Anche dal punto di vista pittorico, i suoi contatti internazionali lo fecero approdare ad un sensualismo decadente, tipico del romanticismo di quegli anni. Queste inclinazioni della cultura romantica, infatti, ben si declinavano a quel tempo con gli episodi della letteratura che trattavano di storie d’amore, in particolare quella di Paolo Malatesta e Francesca Da Rimini, che fu raccontata non solo da Dante, ma anche da scrittori come Pellico e D’annunzio, e ispirò diverse opere liriche e di balletto di autori come Rachmaninov e Prokof’ev.

Costo: 15 euro a persona, comprensivi di ingresso al museo, visita con il curatore e aperitivo. Si consiglia la prenotazione al tel. 019 831 0256 o alla mail: musei@comune.savona.it Evento a cura della cooperativa Solidarietà e Lavoro in collaborazione con il Comune di Savona.