Albenga: in carcere “soggetto pericoloso” con alle spalle reati di spaccio e resistenza a pubblico ufficiale

Spaccio di eroina, resistenza a pubblico ufficiale, aggressioni, questo il “bagaglio” di reati a carico di S.A. cittadino di origini straniere classe 1988 arrestato dalla Polizia Locale di Albenga in esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa a seguito di un’aggressione ad agenti di polizia nell’hinterland milanese.

L’uomo era noto alla polizia locale di Albenga che, già nell’ottobre 2021 lo aveva arrestato per spaccio di sostanze stupefacenti. In quell’occasione S.A. aveva opposto una feroce resistenza, non riuscendo tuttavia a sottrarsi all’arresto. Lo stesso, poi, si era spostato nel milanese dove aveva continuato la sua attività criminosa aggredendo nuovamente agenti della Polizia in divisa.
Processato, il giudice gli aveva imposto la misura cautelare dell’obbligo di firma, alla quale però non aveva mai adempiuto facendo così scattare l’ordine di custodia cautelare in carcere. S.A. era riuscito a non farsi rintracciare fino a che non ha deciso di tornare ad Albenga.

Non aveva fatto i conti, probabilmente, con la conoscenza e la capacità di indagine degli agenti della Polizia Locale di Albenga ai quali non è passata inosservata la presenza sul territorio di questo “soggetto conosciuto”. L’uomo è stato quindi monitorato dagli agenti dell’ufficio sicurezza urbana e, a seguito dei dovuti accertamenti è emersa l’ordinanza a suo carico. S.A. è stato così arrestato e condotto presso il carcere di Imperia a disposizione dell’Autorità giudiziaria competente.

Affermano il sindaco Riccardo Tomatis e l’assessore alla polizia locale Mauro Vannucci: “Azioni come queste dimostrano la profonda conoscenza del territorio e di chi lo frequenta da parte dei nostri agenti della polizia locale. Chi pensa di poterla fare franca si sbaglia di grosso. I dati degli interventi dell’Ufficio Sicurezza Urbana evidenziano chiaramente che difficilmente si può sfuggire agli accertamenti delle forze dell’ordine attive sul nostro territorio. S.A. era stato classificato come “soggetto pericoloso” a causa delle aggressioni perpetrate anche ai danni delle forze dell’ordine, ma i nostri agenti non si sono tirati indietro eseguendo l’ordinanza a carico dell’uomo e traducendolo in carcere ad Imperia. Ringraziamo la Polizia Locale di Albenga che quotidianamente dimostra la sua professionalità nel garantire la sicurezza dei nostri concittadini”.