Buona movida: il sindaco di Albenga firma ordinanza per divieto bevande alcoliche da asporto

Il sindaco di Albenga Riccardo Tomatis
Nella foto: il sindaco di Albenga Riccardo Tomatis

Con l’avvicinarsi del mese di agosto e considerando il crescente flusso di giovani che frequentano Albenga, il sindaco Riccardo Tomatis ha deciso di prendere un provvedimento volto a favorire la “buona movida” e i locali pubblici.

Il primo cittadino ha firmato un’ordinanza che fa divieto a tutte le attività commerciali di vendere, dopo le ore 19.00, bevande alcoliche da asporto. L’ordinanza è in vigore da oggi e per tutto il mese di agosto in tutta la città.

Il provvedimento, oltre ad essere finalizzato a contrastare e prevenire quelle situazioni di bivacco, favorite dal consumo di bevande alcoliche, che si possono generare in prossimità di alcune strutture di vendita, “è volto a favorire i pubblici esercizi che servono bevande ai tavoli o al bancone e attraggono una movida positiva che ha comportato un grande sviluppo del Centro Storico – fino a pochi anni fa, purtroppo, in mano agli spacciatori – diventato punto di riferimento per molti giovani”.

Advertisements

Rimane consentita, nel rispetto delle misure di sicurezza attualmente vigenti, la consumazione di bevande alcoliche all’interno dei pubblici esercizi e all’esterno degli stessi, nelle aree di pertinenza in concessione e, ovviamente a domicilio. Mentre è fatto inoltre divieto, sia attraverso ordinanza sindacale sia attraverso il Regolamento di Polizia Urbana (già in vigore da anni su tutto il territorio comunale) di consumazione di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione su area pubblica o privata ad uso pubblico compresi parchi e giardini aperti al pubblico.

Afferma il sindaco Riccardo Tomatis: “Il Centro Storico, fiore all’occhiello della nostra città, nel corso degli ultimi anni è diventato punto di riferimento dei giovani di tutto il comprensorio. Lo sviluppo che si è generato ha comportato risvolti positivi non solo nella sua prossimità, ma in tutta la città. Abbiamo ritenuto importante, specialmente in vista dell’approssimarsi del mese di agosto che vedrà un aumento esponenziale dei flussi turistici, prevenire possibili situazioni di bivacco che potrebbero generarsi in particolare nei pressi di alimentari e supermercati. In questo modo favoriamo anche i pubblici esercizi che servono bevande e bibite ai tavolini.”