Alassio, un piano per la gestione di una eventuale crisi idrica

Nessuna emergenza idrica – viene ribadito dall’Amministrazione Comunale Alassina – ma “occorre lungimiranza e prevenire eventuali situazioni di disagio”. Così mentre il sindaco Marco Melgrati reitera l’invito a limitare l’uso dell’acqua potabile, l’assessore alla Protezione Civile, Franca Giannotta, stamattina ha incontrato i vertici di Sca e il coordinamento della Protezione Civile di Alassio.

“Si è trattato – spiega Giannotta – di una riunione operativa dei principali attori del territorio servito dai pozzi d’acqua dislocati ad Albenga in Regione Sgorre, per valutare soluzioni atte a fronteggiare eventuali emergenze che potrebbero nascere all’interno dei comparti montani a causa dei picchi di consumo generati dalla forte presenza turistica. Nessuna emergenza idrica quindi ma una pianificazione delle attività”

“Sca, con il supporto del personale e del mezzi della Protezione Civile di Alassio – spiega Emanuela Preve Presidente di Sca – interverrà per alimentare le singole abitazioni dotate di autoclavi. Il territorio è monitorato costantemente attraverso l’innovativo sistema di verifica della rete che fornisce lo status dei pozzi in tempo reale”.

Advertisements