Pnrr sport, il Comune di Savona ammesso alla fase 2 del bando per il raddoppio della piscina Zanelli

L’assessore Rossello: “Molto soddisfatti, grazie alla collaborazione con la FIN è stata compresa la portata nazionale del progetto. Ma la strada è ancora lunga”

piscina

Nuovo passo avanti per la realizzazione a Savona del secondo lotto della piscina Zanelli. Il Dipartimento Sport della Presidenza del Consiglio ha pubblicato l’elenco dei Comuni che hanno superato la fase istruttoria e sono stati ammessi alla fase successiva.

Su 97 Comuni selezionati per il cluster 2, il Comune di Savona è tra i 62 ammessi senza riserva. Ora, come previsto dal bando, inizierà la fase concertativa a seguito della quale dovrà essere definitivamente assegnato il finanziamento. Il Comune di Savona ha richiesto 2,5 milioni, il massimo possibile previsto.

“Siamo molto soddisfatti – dichiara l’assessore allo sport Francesco Rossello – anche perché siamo entrati nel novero dei progetti ammessi senza riserva. In questi mesi abbiamo lavorato, anche con la collaborazione della FIN, per far comprendere la portata nazionale, e non solo locale, del progetto, quindi siamo contenti che i nostri sforzi siano stati ripagati. Il cammino è appena iniziato, la strada è ancora lunga, perché dobbiamo completare la fase concertativa, ottenere ufficialmente il finanziamento, poi completare la progettazione e le procedure per la gara nei tempi stretti previsti dal Pnrr. Insomma è un incontro sulle 12 riprese, però ci siamo dentro appieno e ci siamo già aggiudicati il primo round”.

Advertisements