A Riccardo Pirrone il Premio Inquietus Celebration 2022

È con un grandissimo nome della comunicazione nazionale, Riccardo Pirrone, noto per essere il Social Media Manager di Taffo Funeral Services, che proseguono le attività del Circolo degli Inquieti per il 2022. A Riccardo Pirrone, infatti, verrà consegnato venerdì 8 luglio alle ore 21.00 in Piazza San Giovanni a Finale Ligure il Premio Inquietus Celebration 2022.

La serata, organizzata in collaborazione con l’Associazione Cento Fiori Eventi, vedrà, oltre all’assegnazione del Premio e la consueta conversazione con il premiato, la presentazione del suo libro, TAFFO. Ironia della morte, Baldini+Castoldi.

Il Circolo, storicamente presente sul territorio finalese grazie alla proficua e intensa collaborazione con il Comune di Finale Ligure, ha scelto di ampliare la tessitura di soggetti con cui condivide attività e obbiettivi, per dar vita a una formula che vede la partecipazione di più amministrazioni e enti in un unico progetto che punta alla valorizzazione di luoghi differenti, uniti dall’obiettivo di proposte culturali innovative: si veda, ad esempio, la recentissima partecipazione al MusaQ Music&Street Art Quiliano Contest.

La prossima attività del Circolo riguarda una proposta altrettanto innovativa e non convenzionale, sempre volta ad offrire un’occasione di svago unito alla riflessione ed ha trovato nel Comune di Tovo San Giacomo e nel suo progetto Le Macchine del Tempo attuato dal Museo dell’Orologio da Torre G.B. Bergallo un partner attento e disponibile per il tema 2022: SOGLIE. SULLA SOGLIA TRA ANDARE E STARE.

SOGLIE, il programma che il Circolo presenta nell’estate 2022, offre linguaggi, punti di vista e riflessioni dal serio al comico, all’ironico, all’irriverente attraverso incontri, mostre, seminari, spettacoli; e tutto ruota in forma ellittica attorno a un tema scomodo: la morte. Morte che abbiamo sotto gli occhi continuamente: film, telefilm, serie, libri gialli, per tacere dei telegiornali e degli speciali tv. Eppure non se ne parla mai, se ne fa un gran consumo ma non se ne parla, è un tabù. Un tabù che tiene lontani grandi e bambini da un passaggio necessario e naturale qual è il lutto che nella tradizione era comunitario e condiviso all’interno delle case o luoghi di culto e permetteva di guardare avanti; oggi questo passaggio è azzerato e troppo spesso lascia un tempo sospeso. Sulla soglia, tra il passato e il futuro. Luogo dove non si può vivere.

Il progetto SOGLIE. SULLA SOGLIA TRA ANDARE E STARE è realizzato in collaborazione con il Comune di Finale Ligure, il Comune di Tovo San Giacomo, il progetto Macchine Del Tempo, l’Associazione Cento Fiori Eventi, la Fondazione De Mari, la Compagnia di San Paolo e Coop Liguria.

SOGLIE, prenderà dunque il via sabato 9 luglio, alle ore 21, in Piazzetta Museo Bergallo a Bardino Nuovo con un incontro con Riccardo Pirrone, social media manager di TAFFO, dal titolo COME INFRANGERE, CON IRONIA, I TABÙ SULLA MORTE: una chiacchierata informale con colui che è riuscito a sdoganare il tema della morte, sempre mantenendo un profondo senso etico, utilizzando ironia, coraggio e rispetto, mostrando che esiste un pubblico disposto a superare pregiudizi, stereotipi, tabù.

Nel corso della serata, verrà proiettato il corto dei fratelli sanremesi Riccardo e Marco Di Gerlando TAXI, uno shortmovie del 2009 che ha vinto un numero notevole di premi in Festival dedicati ai corti: da Genova a Bari, da Lecce a Iglesias a Londra.

Oltre al corto dei fratelli di Gerlando verranno proiettati estratti da cartoni animati indipendenti dedicati alla morte, adatti a grandi e bambini, sempre caratterizzati da grande delicatezza anche quando esilaranti.

SOGLIE proseguirà poi nel fine settimana del 15 e 16 luglio con quattro altri appuntamenti: venerdì 15 luglio,alle ore 21 sempre in Piazzetta Museo Bergallo a Bardino Nuovo, si terrà l’incontro: SCACCO MATTO, UN GIOCO MORTALE, conversazione con Giovanni Barbagallo, presidente

del Circolo Imperia Scacchi che organizza in Italia il più longevo Festival internazionale di scacchi, unico riconosciuto dalla FIDE Federazione Mondiale degli Scacchi e Marco Dotti, giornalista, docente di Professioni dell’Editoria presso l’Università di Pavia.

Una serata per svelare le molteplici letture del gioco degli scacchi e scoprire quanto questo gioco sia una metafora della vita così come il suo linguaggio si ritrovi nel quotidiano.

Giovanni Barbagallo e Marco Dotti racconteranno come gli scacchi siano davvero un gioco mortale dove ogni mossa, una volta compiuta, sia definitiva e come allo stesso tempo rappresentino una guida per la vita.

Durante la serata verranno proiettati alcuni estratti da cartoni animati indipendenti dedicati alla morte, adatti a un pubblico generalista, dai bambini agli adulti.

Sabato 16 luglio, alle ore 10, all’interno del Museo dell’Orologio da Torre, si terrà il seminario OLTRE LA SOGLIA OVVERO I TEMPI E I LUOGHI EMOTIVI DEL COMMIATO.

Il Circolo degli Inquieti propone un seminario aperto a tutti, rivolto a chi desiderasse soffermarsi sul tema del commiato e quello delicatissimo del fine vita. L’incontro è pensato come approfondimento sia di contenuti sia in forma esperienziale; la proposta infatti va oltre il puro approccio tecnico-scientifico e offre un incontro dove si scoprirà che è possibile pensare alla morte facendo dialogare il cuore con il cervello, le emozioni con il raziocinio.

Il seminario vedrà una prima parte con gli interventi di Valerio Meattini, filosofo, già docente di Filosofia Teoretica all’Università di Bari, Linda Alfano, docente di Bioetica e Psicologia, Università di Genova, Rosagemma Ciliberti, docente di Bioetica, Università di Genova.

La seconda parte, a cura di Claudio Giacobbe e Rosalena Cioli, psicoanalisti junghiani e psicodrammatisti, La sfida tra cuore e cervello, prevede dei giochi psicodrammatici su spunti offerti dai conduttori per esplorare la componente emotiva e quella razionale di fronte a un tema così importante. È consigliata l’iscrizione a info@circoloinquieti.it o via whatsapp al numero 3343043451

Alle ore 19 presso il Centro Socioculturale a Bardino Nuovo si terrà l’inaugurazione della mostra fotografica SOGLIE. IL TEMPO SOSPESO con fotografie di Cinzia Bellenda e Alessandro Gimelli

La mostra rimarrà aperta nei fine settimana: 15, 16, 17 – 22, 23, 24 – 29, 30, 31 luglio 2022 con orario 17-21. Una mostra a doppia firma di due fotografi del territorio, che interpretano il tema attraverso scatti di luoghi e case abbandonati dove si indovina un passato di presenza ormai perduto o attraverso immagini fortemente evocative dell’assenza di persone, relazioni, sentimenti.

Sabato sera alle ore 21, in Piazza Canonico Folco a Bardino Nuovo, il progetto SOGLIE saluterà il pubblico con lo spettacolo teatrale ABRAKADAVER, de I Soggetti&co. Con Antonio Spadaro, Arianna Abbruzzese, Gennaro De Leo, Giancarlo Barbero, Laura Righi.

I Soggetti&co, storica compagnia torinese, porta per la prima volta in Liguria, un loro cavallo di battaglia, ABRAKADAVER, seratina comico-macabra, uno spettacolo comico tutto incentrato sul tema della Nera Signora. I cinque attori, si misureranno, sempre sul filo dell’ironia e della comicità, con interventi teatrali, monologhi, sketch, pubblicità, canzoni, adattamenti spericolati, suggestioni a più voci e performance estemporanee sul tema del macabro con esiti assolutamente esilaranti.

Tutti gli incontri sono a ingresso libero. Solo per il seminario del 16/07/22 alle ore 10 è consigliata la prenotazione via email a info@circoloinquieti.it o via whatsapp al numero 3343043451.