Spiagge Savona, approvato il piano di ripascimento dell’arenile

savona spiaggia

La giunta di Savona ha approvato il piano di ripascimento dell’arenile, dopo che il 17 maggio Regione Liguria ha deliberato il contributo di 38.000 euro a disposizione di Savona, cifra che deriva dal gettito d’imposta regionale sulle concessioni demaniali marittime.

“Quest’anno per quanto riguarda ripascimento e pulizia spiagge abbiamo seguito il consueto cronoprogramma dettato anche dalle tempistiche di Regione Liguria, che solo dieci giorni fa ha garantito il finanziamento previsto – ha dichiarato l’assessore ai Lavori Pubblici, Nello Parodi – Da sempre questo cronoprogramma è cadenzato affinché l’arenile sia pronto per metà giugno ed è per questa ragione che la pulizia delle spiagge, quest’anno resa più eclatante dalla scorsa alluvione, è ancora in corso. Tempi che quest’amministrazione considera troppo dilatati. Il nostro obiettivo, anche ai fini di dare maggiore impulso al turismo che vede una stagione balneare sempre più lunga, è anticipare dal prossimo anno in poi la cadenza degli interventi sia di ripascimento sia di pulizia”.

Per quanto riguarda il ripascimento 2022 si darà luogo a operazioni di trasferimento di sabbie dalle spiagge libere tra le foci del rio Quatto Stagioni e rio Molinero e da concessioni bagni Raphael e Villa Pizzardi con scarico e stesa sull’estremo di ponente, dalla concessione Stella marina all’ex ristorante Fenix.

Per quanto riguarda invece la sorveglianza delle spiagge, il Comune tiene a precisare che si è attivato per risolvere il problema e che si è messo nelle condizioni per garantire il servizio previsto per le spiagge libere con Bandiera Blu. A tal fine sta dialogando con Autorità di Sistema per trovare la soluzione più idonea.