I ragazzi di Yepp Loano protagonisti di “Posso cambiare il mondo”

Promuovere gli stili di vista sostenibili

Sabato 4 giugno e domenica 5 giugno a Loano fine settimana dedicato al tema dell’ambiente. Sono i giovani di YEPP Loano a farsi portavoce di un cambiamento verso uno stile di vita più sostenibile con l’evento “Posso Cambiare Il Mondo – Attiviamoci Ora!!”, organizzato con il contributo degli assessorati alle politiche giovanili e all’ambiente del Comune di Loano e della Fondazione Agostino De Mari in collaborazione con l’istituto “Giovanni Falcone” di Loano.

Graffiti, scambio di abiti usati, laboratori artistici di riciclo creativo, musica per sensibilizzare la comunità sul tema della crisi climatica e ambientale.

A dare il via alla due giorni sarà sabato 4 giugno il workshop di graffiti “Lascia il Segno”. Dalle 10 sul muro esterno della scuola secondaria di primo grado “Mazzini-Ramella” i giovani realizzeranno un murales per far riflettere la cittadinanza sul tema dell’ambiente. Le iscrizioni sono aperte e le informazioni si possono trovare sulla pagina facebook di YEPP Loano.

Domenica 5 giugno, l’evento si sposterà nel cuore della città. Dalle 16 nel Giardino del Principe si alzerà il sipario “Sulle note del riciclo”, rassegna di giovani band provenienti dal liceo musicale “Giordano Bruno” di Albenga. Il pomeriggio sarà animato dalle note pop, rock e cantautorali dei gruppi: Just Play, 3notes e Apple Field.
Sempre dalle 16 l’attiguo viale della Libertà si animerà con lo “Swap Party”, mercatino di scambio di abiti e accessori usati. La produzione di abbigliamento è un processo che influisce negativamente sull’ambiente. Un modo per contribuire a ridurre l’impatto dei rifiuti tessili sul pianeta è quello di promuovere un ri-uso creativo dei capi di abbigliamento usati attraverso lo scambio e o modificandoli e dandogli nuova vita. Si potrà partecipare allo scambio portando uno o più abiti usati che si potranno scambiare con altri abiti.
I rifiuti rappresentano un tema centrale per la salvaguardia del pianeta. Il tema sarà trattato anche attraverso il laboratorio di riciclo creativo dove si potranno realizzare oggetti artistici con materiale di riciclo. Ed infine i giovani allestiranno un’area dedicata all’informazione attraverso attività di gioco che aiuteranno a rafforzare la conoscenza sulla raccolta differenziata.

Tutte le attività sono gratuite.