Alassio, consegnato il cantiere per il nuovo ripascimento

La Cem Spa, già operativa da alcuni giorni per le pratiche e i rilievi del caso, avvierà i lavori di sorbonamento alla fine del mese di febbraio.

Alassio - Sopralluogo ripascimento5

La CEM SpA di Napoli, che si è aggiudicata l’appalto, è già al lavoro da alcuni giorni per permessi, rilievi, verifiche propedeutiche al nuovo intervento di ripascimento strutturale che caratterizzerà l’attività sul litorale alassino nei prossimi mesi.
Di questi giorni, invece, – il 9 febbraio – la consegna formale, alla presenza del rappresentante della ditta, Vincenzo Doriano, dei lavori per la realizzazione di una difesa naturale del centro urbano prospiciente il litorale sostanzialmente un 2° lotto delle opere di ripascimento già effettuate, con ottimi risultati, la primavera scorsa.


Trova il regalo perfetto in Amazon
Regali! Tante idee e tante promozioni

“La Ditta appaltatrice – spiega Rocco Invernizzi, assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Alassio – già operativa in tal senso da alcuni giorni, dal 9 febbraio ha formalmente preso in carico il cantiere e si è attivata per l’inizio effettivo del sorbonamento, stimato entro la fine di febbraio. Sarà un intervento che ripercorre l’iter di quello già attuato: da ponente a levante per intercettare le correnti della baia. Unica eccezione rispetto al passato creare aree di cantiere, di volta in volta, più limitate, in modo da consentire ai concessionari di potersi coordinare con i lavori per l’allestimento degli stabilimenti balneari”.

“Ancora un volta – aggiunge Franca Giannotta, assessore alla Protezione Civile del Comune di Alassio – gli uffici hanno lavorato all’unisono per l’utilizzo nei tempi previsti del finanziamento di 2,5 mln di Euro che il Ministero della Protezione Civile ha stanziato per le opere di difesa dell’abitato che si affaccia sulla costa. Non solo: stiamo già lavorando per predisporre i documenti necessari alla richiesta di nuovi fondi per completare il progetto di difesa della città”. “Com’è noto – aggiunge il sindaco Marco Melgrati – è stato predisposto un progetto complessivo del valore di oltre 20 mln di Euro che si compone, oltre che dei primi due lotti di ripascimento strutturale, anche di un’opera di difesa soffolta, l’allungamento del pennello di levante e un ultimo, finale ripascimento strutturale. Nel corso dei numerosi incontri intercorsi con i tecnici e gli amministratori della Regione Liguria, abbiamo avuto ripetute rassicurazioni rispetto a un concreto supporto per completare il progetto. Sarà infatti nostra cura, all’avvio dei lavori di sorbonamento, invitare ad assistere l’Assessore alla Protezione Civile della Regione Liguria, Raul Giampedrone, che si è dimostrato sensibile alle necessità della Città di Alassio. Intanto il primo ripascimento ci ha dimostrato che siamo sulla strada giusta per liberare la città dall’incubo delle mareggiate”.

Advertisements


AGENDE E CALENDARI -50% in IBS

I migliori consigli per la scelta della poltrona ideale