Savona, osservazione della Luna con l’Associazione Astrofili Orione

primo quarto di Luna

Dopo l’osservazione dell’eclissi di Sole di giovedì scorso proseguono a Savona le serate osservative organizzate dall’Associazione Astrofili Orione. Venerdì 18 giugno, anticipa il presidente dell’Associazione Astrofili Orione, “osserveremo la Luna al primo quarto, presso il centro polifunzionale “Le Officine” dalle ore 21.30 alle 23:00 metteremo a disposizione un telescopio Dobson da 500 mm di diametro e 1700 mm di lunghezza focale, sarà possibile osservare in dettaglio crateri e monti lunari”.

“In particolare – prosegue Ugo Ghione – ci concentreremo su due importanti crateri Plato e Tyco e sulla catena degli Appennini Lunari. Il cratere Plato molto antico, si stima un’età di 3,8 miliardi di anni, è il cratere in cui era situata la Base Alfa della serie televisiva ‘Spazio 1999’, si trova nell’emisfero nord della Luna ha un diametro di oltre 100 km ed una profondità di 1.500 metri. La catena degli Appennini Lunari, sempre nell’emisfero nord è lunga oltre 600 km e la sua vetta più alta è il monte Huygens circa 5.500 m, nei pressi di questa catena montuosa è allunata la missione Apollo 15 il 30 luglio di cinquanta anni fa. Il cratere Tyco invece si trova nell’emisfero sud è più piccolo circa 85 km di diametro molto più giovane, ‘solo’ 108 milioni di anni e quindi molto profondo, circa 4,8 km, mostra ancora un’ampia raggiera di detriti espulsi nell’impatto e ben visibili con la Luna piena”.

È necessaria la registrazione, si può fare al tavolino anche poco prima della osservazione, ed è richiesto un contributo di 5,00 € che può valere come iscrizione mensile all’Associazione Astrofili Orione, per i soci dell’associazione l’osservazione è gratis.


SU IBS SONO TORNATI I SALDI D'ESTATE!
Migliaia di prodotti in offerta! Centinaia di proposte per la casa, libri, film, musica, giochi, elettronica e hi-tech con sconto fino a -60%