Alassio, riunita la prima seduta del Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze

“Abbiamo seguito tutta la fase elettorale, lo spoglio delle schede, l’insediamento, durante il primo lockdown e la presentazione in presenza nel Consiglio Comunale Alassino. Oggi finalmente entra nel vivo il progetto del Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze “ dice l’assessore agli Affari Legali Franca Giannotta che ha fortemente voluto la costituzione di questa realtà con le scuole alassine e che è riuscita a concretizzarla in collaborazione con le scuole secondarie dell’Istituto Ollandini. “- Se è vero che l’emergenza sanitaria ha rallentato l’iter, è anche vero che i ragazzi stamattina hanno dato prova di avere idee chiare in merito alla scuola e alla città che vorrebbero. Mi ha molto sorpreso il livello del dibattito e come sono stati compresi ruoli e prospettive”.

Accompagnati dai docenti che hanno seguito il progetto all’interno della scuola (Aneto, Avogadro, Vinotti) erano presenti, con il Sindaco Vera Francato, tutti i consiglieri di maggioranza e opposizione: Lara Zaccone, Matteo Cardone, Alice Marchiano, Alessandro Slanzi, Aya El Jahri, Asia Zanframundo, Michael Plumari, Emanuele Maffiola e Matteo Furia. Dopo aver comunicato le nomine del vicesindaco e dei componenti la Giunta e le rispettive deleghe, è proprio Vera Francato a entrare nel vivo dell’Ordine del Giorno affrontando i primi due progetti già ricompresi nel proprio programma elettorale.

“È un progetto che si lega al tema dell’ambiente  dell’educazione civica – ha spiegato il Sindaco Francato- che consiste nell’andare sulle spiagge di Alassio pr raccogliere i rifiuti e ripulirle dall’immondizia. Questo progetto è per i ragazzi e verrà svolto interamente nelle ore scolastiche creando giornate a tema. Invece, per i cittadini di Alassio che avranno piacere di partecipare a questo progetto, si creeranno giornate ad hoc in cui tutti potranno contribuire a ripulire le nostre spiagge”. Un progetto che ha convinto tutti conquistando l’approvazione all’unanimità.

Meno convincente il progetto relativo alle attività extra-scolastiche: “Saranno delle attività in cui i ragazzi potranno provare a cimentarsi in diverse discipline, come  ceramica, cucina, fotografia, giardinaggio, disegno ha spiegato ancora il sindaco – Abbiamo deciso di proporre attività  non corsi che richiederebbero più tempo così da poter essere provate senza rinunciare ad altri impegni personali”. “Abbiamo perplessità su come si pensa di realizzare l’iniziativa. C’è poca chiarezza sulla sua effettiva praticabilità”  la risposta dell’opposizione che voterà contro il progetto.

Su tutto la regia dell’Assessore Giannotta, della segretaria generale, dei docenti e del settore scolastico del Comune di Alassio che ha accompagnato la seduta spiegandone le modalità, dall’appello, alla presntazione delle delibere, ai quesiti dell’assemblea, le risposte e le votazioni. “Stenderemo un verbale – spiega ancora Giannotta – che sarà sottoposto alla Giunta perchè valuti come dare seguito alle indicazioni espresse dal CCRR”.