Firmato il protocollo d’intesa per la promozione e la diffusione della «RRE»

Firmato protocollo intesa promozione RRE

Firmato il protocollo d’intesa per la promozione e la diffusione della «RRE», la relazione di regolarità edilizia e conformità catastale. Il geometra Fabio Becchi, presidente provinciale Fiaip Savona, il geometra Domenico Anselmo, presidente del Collegio Geometri di Savona, il notaio Michelangelo La Cava, presidente del Consiglio Notarile di Savona hanno sottoscritto un protocollo d’intesa allo scopo di accelerare e semplificare i controlli in materia edilizia, riducendo i costi per cittadini e imprese.

«La legislazione nazionale e regionale in materia edilizia – spiegano i promotori dell’intesa – reprime e scoraggia gli abusi edilizi prevedendo sanzioni che possono anche invalidare gli atti notarili di trasferimento aventi ad oggetto costruzioni abusive. Rientra nella responsabilità precontrattuale dell’agente immobiliare il dovere di informare le parti circa l’importanza della regolarità catastale ed edilizia urbanistica mentre tra i compiti del notaio figura anche il dovere di informazione sugli aspetti che influiscano sulla regolare circolazione dei beni immobili e quindi in materia edilizia e catastale. Al fine di avere una esatta conoscenza dello stato dell’immobile è necessario l’intervento di un professionista iscritto ad un Albo Professionale Tecnico in grado di attestarne la regolarità edilizia e catastale ovvero evidenziarne le eventuali difformità. Con la redazione della R.R.E. tutti i soggetti coinvolti nella contrattazione immobiliare avranno una chiara conoscenza della situazione catastale ed urbanistica dell’immobile con conseguente riduzione del contenzioso».

Con la Relazione di Regolarità Edilizia e conformità catastale (R.R.E.) redatta dai Geometri, gli utenti-consumatori saranno informati, sin dalla fase precontrattuale, in modo compiuto e trasparente circa lo stato dell’immobile che stanno acquistando.

I promotori del protocollo si impegnano a promuovere l’uso e la diffusione della R.R.E. tra i propri iscritti, a favorirne l’adesione a ulteriori associazioni e categorie professionali interessate a condividere gli obiettivi enunciati e auspicano che la stessa possa divenire una prassi a livello nazionale.