Esoneri contributivi e misure per le filiere agricole, Cia Savona: “Azioni di lungo periodo per il rilancio”

Patronato INAC e CAF: “Importanti opportunità per molte aziende e operatori del savonese”

Cia Savona

“Auspicando anche alcune proroghe su decreti e circolari attuative, il pacchetto di esenzioni contributive e misure di sostegno per tutte le filiere agricole è significativo”. Lo afferma il direttore Cia Savona Osvaldo Geddo, facendo il punto su sgravi contributivi e provvedimenti per il rilancio del comparto agricolo: “Si tratta di azioni necessarie per consentire alle aziende e ai lavoratori di superare al meglio la crisi legata all’emergenza sanitaria: d’altronde gli effetti e le sue conseguenze si faranno ancora sentire ed è indispensabile un supporto strutturale nel medio-lungo periodo” conclude Geddo.

Un quadro riassuntivo utile ad orientarsi tra i diversi provvedimenti

I contributi del terzo trimestre 2020 sono rimasti sospesi in attesa delle modalità di esonero (sono legati ai codici Ateco floricoli, viticoli, agrituristici, brassicoli, apistici, allevamento e pesca). E’ stata emanata la circolare Inps il 12 aprile scorso per la presentazione della domanda entro 30 giorni, termine ulteriormente prorogato al fine di rendere operativa la procedura telematica.

Le aziende di questi settori agricoli non hanno pagato in attesa di circolare Inps. Il DL 137/2020 (RISTORI) ha previsto uno sgravio contributivo ulteriore per i mesi di novembre e dicembre 2020, a prescindere dal Codice Ateco e del danno subito per l’emergenza pandemica. La scadenza di questi contributi (datori lavoro) è prevista per il 16 giugno 2021 e la riduzione avviene direttamente a cura dell’Inps (è attesa una circolare). Lo sgravio è esteso anche alle ditte coltivatrici dirette IAP, che hanno pagato o si sono autoesonerate (in attesa della circolare ). A gennaio 2021 Inps ha emanato messaggi (n.103 del 13.01.2021 e n.187 del 10.02.2021) di sospensione a data da destinarsi delle quattro rate 2020 (scad.16.01.2021) dei coltivatori diretti IAP.

Il DL 41/21 (SOSTEGNI) ha poi previsto uno sgravio contributivo per il mese di gennaio 2021 a prescindere dal codice Ateco e dal danno subito. La scadenza per questi contributi (datori lavoro) è prevista per il 16 settembre 2021 e la riduzione avverrà direttamente a cura dell’Inps, mentre per gli autonomi sarà il 16 luglio 2021 (è attesa circolare Inps).

I provvedimenti attuativi del D.L. Sostegni hanno previsto la possibilità di un esonero contributivo Inps sino ad un massimo di 3.000 euro per le aziende agricole che hanno subito una perdita di fatturato superiore al 33% nel 2020 rispetto al 2019. La domanda è prevista entro il 31 luglio di quest’anno (in attesa di circolare Inps).

Il nuovo D.L. (SOSTEGNI BIS) che dovrebbe uscire in Gazzetta Ufficiale prevede un ulteriore esonero dei contributi Inps per il mese di febbraio 2021 a favore delle aziende vitivinicole e agrituristiche, indicando i rispettivi codici Ateco.

Per quanto riguarda le misure a sostegno del reddito: viene riproposto il sistema dei bonus per i lavoratoti stagionali e a tempo determinato del settore del turismo e non… L’indennità onnicomprensiva è pari a 2.400 euro. E’ erogata in automatico per chi ne ha beneficiato nel decreto Ristori o con apposita domanda entro il 31 maggio 2021 (salvo proroghe). Il sistema dei requisiti e delle incompatibilità segue lo stesso schema dei precedenti decreti.

È inoltre confermato il REM – Reddito di Emergenza – per tre mensilità: la domanda è da presentare sempre entro il 31 maggio 2021 (salvo proroghe).

Sono temporaneamente modificati i requisiti di accesso alla NASPI (ex disoccupazione) fino al 31 dicembre prossimo: non sono necessari i trenta giorni di lavoro effettivo nei dodici mesi precedenti e non è stata concessa alcuna proroga alla NASPI.

Infine il D.L. Sostegni Bis introduce un bonus di 800 euro agli operai agricoli a tempo determinato con almeno di cinquanta giornate lavorative effettuate nel corso del 2020.

“Una serie di sgravi contributi molto importanti per il comparto agricolo e le sue filiere, in attesa delle circolari attuative, oltre che di conoscere nel dettaglio e nella sua ufficialità il decreto Sostegni Bis e le sue misure specifiche” afferma Giorgio Brusnengo, direttore del Patronato INAC.

“I nostri uffici sono al servizio a livello di assistenza e consulenza fiscale-contributiva per sostenere le domande di esonero Inps, così come per le richieste di sostegno al reddito: molte imprese e operatori agricoli del territorio savonese potranno usufruire delle varie agevolazioni” conclude Brusnengo.


SU IBS SONO TORNATI I SALDI D'ESTATE!
Migliaia di prodotti in offerta! Centinaia di proposte per la casa, libri, film, musica, giochi, elettronica e hi-tech con sconto fino a -60%