Andora: al via il ripascimento delle sue dodici spiagge libere

ripascimento ad Andora

Ad Andora spiagge libere più profonde per assicurare più spazio e distanziamenti in sicurezza per residenti e turisti. È iniziato questa mattina, l’intervento di ripascimento sulle spiagge comunali andoresi. Ruspe al lavoro con l’obiettivo di aumentare lo spazio a disposizione sul litorale libero sia a levante che a ponente. Andora, che vanta una delle più alte percentuali di spiagge libere, ben dodici, può assicurare un incremento di sabbia grazie al lavoro di sorbonatura del porto che lo scorso anno ha di fatto permesso di accumulare molto materiale che oggi viene utilizzato.

Advertisements

“Terminato il lavoro di pulizia, di rimozione delle pietre e detriti si sta procedendo a stendere la sabbia per essere pronti al meglio all’inizio della stagione turistica  – hanno spiegato il sindaco Mauro Demichelis e l’assessore al Demanio, Marco Giordano nel corso del sopralluogo avvenuto questa mattina sulla grande spiaggia libera centrale  – L’intervento proseguirà anche sulla grande spianata all’altezza dell’Ariston che offre grandi spazi e accesso al mare e via via lungo tutto il litorale”

In corso di organizzazione anche l’assetto dei lidi liberi in ottemperanza alla normative contro la diffusione del Covid-19. “Come lo scorso anno, utilizzeremo i picchetti per assicurare i distanziamenti realizzando spazi dedicati alle famiglie o ai gruppi di congiunti – spiega l’assessore Giordano – Vogliamo offrire la miglior accoglienza  possibile a turisti e residenti nel rispetto delle norme e delle disposizioni regionali. La pandemia ci impone limiti di capienza, ma indubbiamente siamo più fortunati di altri”.

Advertisements