Liguria, estensione dei territori su cui applicare il Just Transition Fund

ciminiere

Oggi il Consiglio regionale ha approvato all’unanimità l’ordine del giorno 38, presentato da Davide Natale (Pd-Articolo Uno) e sottoscritto dai colleghi del gruppo, che impegna la giunta ad attivarsi affinché le province di Genova, Spezia e Savona possano usufruire del Just Transition Fund. Il consigliere ha ricordato che il PNIAC (Piano Nazionale Integrato per l’Energia e il Clima) prevede un cambiamento nella politica energetica verso la decarbonizzazione assicurando, durante la transizione, la sostenibilità ambientale, sociale ed economica dei territori interessati e che le Regioni, dopo il recepimento di alcune osservazioni, hanno espresso parere favorevole al progetto.

Nel documento si ricorda che il 21 gennaio 2020 è stato pubblicato il testo definitivo del PNIAC e che in Liguria le centrali di Spezia e Vado sono alimentate a carbone e sono sottoposte a progetti di trasformazione mentre quella di Genova sarà dismessa.

Luca Garibaldi (Pd-Articolo Uno) ha chiesto alla giunta una riflessione più globale sul tema della transizione energetica ,sollevato nell’ordine del giorno, per accelerare questo processo. Roberto Centi (Lista Ferruccio Sansa presidente) si è espresso a favore dell’ordine del giorno invitando l’Assemblea a votare favorevolmente e ha chiesto di aggiungere la propria firma al documento. Ferruccio Sansa (Lista Ferruccio Sansa presidente) ha condiviso lo scopo del provvedimento e ha proposto una seduta straordinaria del Consiglio sul tema delle fonti energetiche, anche in vista di un piano energetico regionale.

Gianni Pastorino (Linea Condivisa) ha chiesto di sottoscrivere l’ordine del giorno sottolineando l’importanza dell’approvvigionamento energetico e della sua compatibilità ambientale e con la necessità di garantire la salute dei cittadini. Fabio Tosi (Mov5Stelle) ha chiesto di aggiungere la firma del gruppo e ha rilevato l’importanza di cogliere le opportunità offerte dal Just Transition Fund, soprattutto nel contesto ligure dove esistono ancora centrali elettriche alimentate a carbone