Variazioni al POR FESR Liguria 2014-20

Particolare di Piazza De Ferrari a Genova

Oggi pomeriggio il Consiglio regionale ha approvato all’unanimità la proposta di deliberazione 10 “Presa d’atto del POR FESR (Programma operativo regionale – Fondo europeo di sviluppo regionale) Liguria 2014-20 nel testo approvato dalla Commissione europea del 25 novembre 2020.

Nell’ambito dell’accordo sottoscritto il 13 luglio scorso con il Ministro Provenzano, per consentire alla Regione di riorientare le risorse riprogrammabili del proprio POR FESR 2014-2020 per iniziative di contrasto all’emergenza, è stata assicurata una riprogrammazione della quota di Fondo Sviluppo e Coesione (FSC) attribuita alla Liguria. Il CIPE ha quindi assegnato alla Liguria le risorse, a valere sul FSC 2014-2020 per l’importo che la stessa Regione si è impegnata a riprogrammare.

Pertanto nell’ambito del POR FESR, che mantiene la dotazione originaria di 392 milioni e 500 mila euro, sono state riprogrammate risorse per 46 milioni e 900 mila euro: 18 milioni sono destinati ad interventi gestiti a livello nazionale dal Commissario straordinario per l’emergenza Covid 19 e nell’ambito del Fondo centrale di Garanzia; 28 milioni e 900 mila euro per misure regionali di sostegno alle imprese per fronteggiare le difficoltà derivanti dall’emergenza Covid 19.

Le risorse già assegnate alla Liguria dal Cipe saranno utilizzate nell’ambito del Piano sviluppo e Coesione per finanziare quegli interventi e azioni originariamente previsti su altri capitoli di spesa del POR FESR che, anche a causa delle problematiche legate al COVID, necessitano di più lunghi tempi di attuazione. La Commissione ha approvato la modifica al POR FESR il 23 novembre scorso.


SU IBS SONO TORNATI I SALDI D'ESTATE!
Migliaia di prodotti in offerta! Centinaia di proposte per la casa, libri, film, musica, giochi, elettronica e hi-tech con sconto fino a -60%