Inaugurato il nuovo Hub vaccinale alla Fiera del Mare di Genova

Hub vaccinale alla Fiera del Mare di Genova

Il capo del Dipartimento Nazionale di Protezione civile Fabrizio Curcio oggi ha partecipato insieme al Commissario straordinario per l’emergenza Covid-19 Francesco Paolo Figliuolo all’inaugurazione del nuovo hub vaccinale alla Fiera del Mare di Genova. “Vorrei ringraziare – ha detto Curcio – il presidente Toti e il sindaco di Genova Bucci per aver colto lo spirito con cui ci muoviamo. Noi stiamo vivendo momenti complessi che spesso vengono riportati in modo non corretto e allora la presenza qui oggi mia e del generale Figliuolo vuole essere un messaggio chiaro: noi siamo una squadra, non andiamo in giro per l’Italia per fare classifiche, questo non ci interessa. Ci interessa il sistema Paese, che possa andare avanti, ognuno con le proprie possibilità”.

“Sappiamo che ci sono differenze tra i vari territori – ha continuato Curcio – Ma il nostro sappiamo bene che è un territorio bellissimo e complicato, pensiamo all’orografia: questo però non significa che da un lato sono più bravi e dall’altro meno. A noi interessa che si vaccinino le persone, ma il primo messaggio che vogliamo dare è quello di non fermarsi ai numeri, ma utilizziamoli per fare un salto in avanti. I numeri devono aiutarci per capire come procedere”.

Curcio ha ricordato di essere molto legato alla Liguria. “Abbiamo avuto modo di lavorare molto sulla prevenzione, perché il suo sistema di protezione civile è una delle risorse a livello nazionale”. “La Liguria – ha proseguito Curcio – è un territorio con un sistema di protezione civile molto sviluppato e questo si vede anche da quanto è stato attivato oggi. Qui oggi vedo che il sistema è pronto perché ognuno sta facendo il suo pezzo e lo sta facendo come si deve. Noi vogliamo raggiungere a livello nazionale i 500.000 vaccini al giorno e possiamo raggiungerli. Come protezione civile nazionale ci mettiamo a disposizione per supportare i territori”.

“Noi siamo in guerra – ha proseguito il Capo della Protezione civile – servono norme da guerra e mi pare che qui lo si stia facendo, a cominciare dall’impiego delle farmacie che vedrà in Liguria uno dei punti di prima attivazione, così come la norma che sblocca l’operatività degli infermieri e tante altre cose fatte e recepite per favorire sia la parte tecnica che politica. Fateci vedere cosa sapete fare così che noi possiamo trasferirlo a livello nazionale come best practice da mettere in atto tutti insieme”.

Toti: “al via da qui una campagna di vaccinazione senza precedenti”

Il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti: “Diamo il via oggi da Genova, da questo grande hub, forse uno dei più grandi a livello nazionale, a una campagna di vaccinazione senza precedenti nella nostra regione. Oggi vedo qui tante persone che hanno affiancato la nostra sanità e voglio ringraziarli tutti perché insieme lavoreranno per raggiungere i risultati, senza mettersi medaglie. Per citare Churchill dopo la battaglia di Inghilterra Mai così tanti dovettero così tanto a così pochi. Sono le persone del servizio sanitario nazionale che sono sempre in prima linea, che sono passati dai reparti pieni, ai tamponi, ed ora ai vaccini”.

“Da qui oggi si dispiega una grande unità di intenti nella lotta al Covid – ha continuato Toti – per questo voglio ringraziare il generale Figliuolo e il capo dipartimento della protezione civile Curcio per la vicinanza. Vedo tante persone che hanno collaborato, oggi qui c’è il mondo della sanità privata, presente a prescindere dalle sigle e dai colori, proprio per la voglia di dare una mano. Quello di oggi credo che sia un esperimento unico in Italia, una best practice che consegniamo al commissario Figliuolo, insieme alla partenza domani delle farmacie come punti di somministrazione dei vaccini e alla collaborazione con i medici di medicina generale che sono già al nostro fianco, insieme a tutte le categorie che ci stanno dando una mano. Per una campagna vaccinale come questa dobbiamo essere un popolo unico, su questo do ragione al premier Draghi, con uguali diritti e doveri. Nella regione più anziana d’Italia come è la Liguria è ancora più necessario guardare ai fragili, è un nostro doveri su cui ci siamo impegnati”.

Il presidente Toti ha citato anche il futuro dicendo che “è necessario riconquistarlo, e oggi qui lo stiamo facendo. E continueremo nel pomeriggio nel corso dell’incontro previsto con il commissario Figliuolo e il capo dipartimento Curcio con tutti i ministri e i tecnici della sanità per parlare delle norme della nostra vita che regoleranno il nostro futuro. Parlare di futuro vuol dire anche fare più vaccini e vuol dire anche trovarsi in un posto come questo che è simbolico, perché qui alla Fiera del Mare di Genova si sta costruendo un pezzo del futuro di questa città, grazie alla collaborazione con un grande architetto come Renzo Piano. Pertanto questo hub non è solo un luogo comodo dove tante persone potranno venire a vaccinarsi, ma un luogo simbolo per la città di Genova che ci accompagnerà verso il domani”.

Sottosegretario Costa: “Ogni nuovo centro vaccinale rappresenta tassello fondamentale per uscire da emergenza e per rinascita Paese”

Il Sottosegretario di Stato alla Salute, Andrea Costa, a margine dell’inaugurazione dell’hub vaccinale nel padiglione Jean Nouvel della Fiera di Genova: “Oggi è un giorno importante, questo hub rappresenta un altro fondamentale tassello per poter raggiungere il prima possibile l’obiettivo delle 500mila somministrazioni giornaliere. Le Istituzioni devono operare secondo uno spirito di leale collaborazione e coordinamento. Sono qui, insieme al Commissario straordinario, Generale Francesco Paolo Figliuolo, e al capo del Dipartimento della Protezione Civile, Fabrizio Curcio, per testimoniare la vicinanza del Governo alle Regioni, nella piena consapevolezza delle esigenze di ciascun territorio. Monitorando costantemente la situazione, siamo in grado di intervenire prontamente per aiutare e sostenere quelle realtà che si trovano in difficoltà. Non è questo il tempo delle contrapposizioni e delle polemiche. Con l’impegno e la costanza di tutti gli attori in campo potremo superare il prima possibile l’emergenza pandemica”.

“La struttura inaugurata oggi – prosegue il Sottosegretario – ha un potenziale di 5mila vaccini giornalieri. Ogni volta che si organizza un nuovo punto vaccinale, si aumentano concretamente le possibilità di sconfiggere il Covid. Si pongono le basi per il futuro del nostro Paese, per la sua rinascita. L’hub di Genova si aggiunge agli oltre 2.000 centri in tutta Italia nei quali sarà possibile ricevere la vaccinazione. Solo nel mese di marzo ne sono sorti più di 450, facendo registrare un incremento del 32%. È importante proseguire con una strategia capillare che coinvolga non solo le grandi città ma anche le comunità dell’entroterra e i piccoli centri urbani del nostro Paese. Occorre raggiungere efficacemente ogni cittadino affinché possa vedere garantito il proprio diritto alla tutela della salute. La campagna vaccinale prosegue: in questa settimana è, infatti, previsto l’arrivo di 2,8 milioni di dosi tra Pfizer, Moderna e AstraZeneca. Poi, dal secondo trimestre saremo in grado di imprimere la svolta decisiva con l’arrivo di oltre 50milioni di dosi”.
“Rivolgo, infine, un sentito ringraziamento al Generale Figliuolo e al Capo del Dipartimento della Protezione Civile Curcio per l’incredibile e prezioso lavoro che stanno svolgendo e per i significativi avanzamenti che stiamo ottenendo. Basti pensare che, in poco meno di un mese, siamo passati da somministrare 60mila dosi giornaliere a superare la soglia delle 250mila”, conclude Costa.

Il Centro vaccinazioni alla Fiera nel padiglione Jean Nouvel

Alla Fiera del mare di Genova il grande hub da oltre 1.300 mq è stato realizzato nell’ambito della campagna vaccinale anti Covid-19 di Regione Liguria, grazie anche all’accordo di collaborazione raggiunto tra la Regione e la sanità privata convenzionata – Confindustria Sanità, Confcommercio Sanità, Confartigianato Salute e Lega cooperative – presente con i propri specialisti al fianco del personale medico e infermieristico della Asl3, con il coordinamento di Alisa, l’Azienda ligure sanitaria.

Il centro vaccinale garantirà inizialmente circa 2mila vaccinazioni al giorno (oltre 10mila alla settimana) con una potenziale espansione fino a 4-5mila somministrazioni giornaliere. Due le linee di vaccinazione: una, gestita dalla Asl3, rivolta alle persone con età tra 79 e 75 anni e poi anche tra 74 e 70 anni, a cui sarà somministrato il vaccino ‘cold’ AstraZeneca (e a seguire le altre fasce di popolazione previste dalle linee guida del ministero della Sanità); l’altra, gestita dal personale della sanità privata convenzionata, rivolta alle persone ‘estremamente vulnerabili’, a cui sarà somministrato il vaccino ‘freeze’ Pfizer BioNTech.

I grandi spazi del padiglione Jean Nouvel sono stati allestiti con 44 box vaccinali e circa 500 sedie, posizionate per garantire il rispetto delle regole sul distanziamento: una parte è dedicata all’attesa pre-vaccinazione e una parte alla fase indispensabile di osservazione per almeno 15 minuti subito dopo la somministrazione.

ORARI DI APERTURA E MODALITÀ DI ACCESSO. Il Centro vaccinale presso la Fiera del Mare Padiglione Jean Nouvel effettuerà vaccinazioni anti-covid esclusivamente su prenotazione. Orari: -dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle 18 (lunedì 29 marzo dalle ore 9 alle 19); il sabato dalle ore 8 alle 13.

PERSONALE. Asl3 – L’assetto minimo per i primi 10 box nella prima settimana prevede le seguenti figure Asl3 divise su due turni: 14 medici, 12 infermieri, 36 Oss, 4 diluitori.

Sanità privata convenzionata – 15 Oss-operatori sociosanitari in fase di accoglienza; 6 medici; 4 infermieri, oltre a 12 volontari per accompagnare le persone dai box di somministrazione all’area di osservazione e 4 unità di personale amministrativo per la verifica della documentazione a corredo dell’anamnesi e del consenso informato e l’assistenza per l’eventuale compilazione.

Protezione civile di Regione Liguria – 15-20 volontari al giorno per indirizzare le persone, dare indicazioni utili. Sono presenti inoltre operatori di Ordine di Malta, Ausiliari dei Carabinieri per il governo dei flussi delle persone.

INDICAZIONI UTILI PER I CITTADINI. È disponibile un ampio parcheggio gratuito per auto/moto in piazzale Kennedy, antistante l’area fieristica, con una navetta elettrica dedicata messa a disposizione da AMT (l’azienda di trasporto pubblico locale di Genova) e disponibile dalle 7.45 alle 19 con frequenza ogni 15 minuti. Si ricorda che il trasporto pubblico sui mezzi AMT è gratuito per tutti i cittadini – senza limiti d’età – che si recano a fare la vaccinazione anti Covid 19 (maggiori informazioni: https://smart.comune.genova.it/notizie/amt-informa-trasporto-pubblico-gratuito-tutti-supporto-della-vaccinazione-anti-covid-19)

È necessario presentarsi all’appuntamento vaccinale seguendo queste indicazioni: all’ingresso presentare il documento di prenotazione che consente l’accesso al centro vaccinale; all’accettazione presentare il modulo di consenso informato alla vaccinazione compilato e firmato. I moduli sono disponibili sul sito Asl3 nella sezione dedicata (https://www.asl3.liguria.it/comunicazioni-2021/item/3357-modulistica-per-vaccinazione-anti-covid-19-di-astrazeneca-e-pfizer.html). Bisogna avere con sé un documento d’identità in corso di validità, portare una penna biro blu o nero ad uso personale e indossare abbigliamento comodo, che permetta un’agevole esposizione di tutta la spalla.

PERCORSO VACCINALE. Il percorso vaccinale all’interno del Centro è identificato attraverso quattro colori che corrispondono alle seguenti fasi: 1 Arancione per l’accettazione – consegna i moduli compilati e registrati. All’ingresso del Padiglione è presente l’accettazione dove viene svolto il controllo della documentazione e vengono assegnati lettera e numero con cui si verrà chiamati. 2 Giallo per l’attesa – accomodati e attendi osservando il display. Quando sul monitor appariranno lettera e numero relativi alla propria vaccinazione occorre avviarsi verso la postazione di vaccinazione indicata. 3 Verde per la vaccinazione – entra nella postazione di vaccinazione indicata. Il vaccino verrà somministrato nella postazione assegnata. 4 Blu per l’osservazione post-vaccinale – dopo la vaccinazione attendi 15 minuti prima di uscire. L’area post-vaccinale è dedicata all’attesa prima di lasciare il centro vaccinale. In ogni area sono presenti operatori per informazioni, indicazioni e assistenza. È previsto che il percorso, compresa l’attesa pre e post vaccinazione, duri circa 30 minuti complessivamente.