Comune Albenga: a Giorgio Cangiano la delega alla valorizzazione dell’Isola Gallinara

"Ritengo si debba avere una visione rivolta al futuro, ad un periodo in cui la crisi sanitaria sarà superata e sarà necessario mettere in campo scelte che possano tutelare l’ambiente e al contempo fornire opportunità di rilancio turistico ed economico”

isola gallinara Albenga

Il sindaco di Albenga Riccardo Tomatis ha conferito al consigliere Giorgio Cangiano delega alla valorizzazione dell’Isola Gallinara. “Questo è uno degli argomenti più importanti che ci troveremo ad affrontare nei prossimi anni, per questo ho scelto di istituire questa delega e di conferirla al consigliere Giorgio Cangiano in considerazione delle sue competenze e conoscenze specifiche” dice motivando la sua decisione il sindaco Tomatis: “Fondamentale sarà la collaborazione e cooperazione con tutti gli Enti coinvolti in quello che è un progetto di valorizzazione di un bene unico ed importante come la nostra isola tornata recentemente nelle disponibilità pubbliche grazie all’esercizio del diritto di prelazione operato dallo Stato.”

“Ringrazio il Sindaco per la fiducia” è il commento del consigliere Giorgio Cangiano: “In questa fase storica così drammatica non c’è dubbio che ogni sforzo debba essere effettuato per risolvere la grave situazione sanitaria esistente e per cercare di aiutare economicamente tutti coloro che sono in difficoltà. Ritengo però che si debba avere anche una visione rivolta al futuro, ad un periodo in cui la crisi sanitaria sarà superata e sarà necessario mettere in campo scelte che possano tutelare l’ambiente e al contempo fornire opportunità di rilancio turistico ed economico”.

“La possibilità di valorizzare, ovviamente con un’attenta salvaguardia ambientale e naturalistica, sia l’area terrestre che quella marina dell’isola Gallinara assume in questo senso una rilevanza strategica, per Albenga ed i comuni circostanti, molto rilevante. Ho intenzione di svolgere questa delega, in relazione alla quale è chiaramente fondamentale il ruolo del Ministero, della Soprintendenza e della Capitaneria di porto, coinvolgendo la Regione, i parlamentari della zona, gli amministratori di maggioranza e minoranza del comune di Albenga ed i comuni vicini”.

“Ritengo inoltre importante coinvolgere le associazioni ambientaliste, la Fondazione Oddi, l’Istituto Internazionale di Studi Liguri, le associazioni di categoria economiche e turistiche, i diving e le numerose associazioni cittadine molte delle quali hanno giustamente richiesto che lo Stato esercitasse il diritto di prelazione. Sarà infine decisivo instaurare un’interlocuzione sinergica con la parte privata” “Per riuscire in questa sfida difficile ma entusiasmante è necessario il supporto di tutti senza inutili divisioni. Visto l’argomento ritengo appropriato affermare – conclude scherzosamente Cangiano – che tutti devono remare nello stesso verso.”


SU IBS SONO TORNATI I SALDI D'ESTATE!
Migliaia di prodotti in offerta! Centinaia di proposte per la casa, libri, film, musica, giochi, elettronica e hi-tech con sconto fino a -60%