Liguria, Bozzano (Cambiamo!): “in tema di appalti pubblici ci adopereremo per la certezza del completamento delle opere”

Alessandro Bozzano - Regione Liguria

“In tema di appalti pubblici serve semplificare e velocizzare per garantire che l’opera sia completata in tempi ragionevoli. Per questo – dice Alessandro Bozzano, consigliere regionale di Cambiamo! – ho predisposto e condiviso con tutto il gruppo Cambiamo! un Ordine del Giorno che sarà presentato in consiglio regionale, con cui si chiede al Presidente e alla Giunta di prevedere tutta una serie di azioni e strumenti di sostegno alle amministrazioni locali con l’obiettivo di arrivare in tempi ragionevoli a raggiungere gli obiettivi, nel pieno rispetto della legge ma puntando sull’efficacia del procedimento”.

Già il Decreto Semplificazioni ha previsto molte innovazioni in relazione alle gare d’appalto, prevedendo gli affidamenti diretti fino a una determinata soglia e altre tre soglie di interesse per le quali semplifica in maniera sostanziale la procedura.

“In questo quadro generale – riprende Bozzano – presenteremo un Ordine del Giorno per portare un’ulteriore innovazione: il nostro obiettivo è di fornire garanzie ancora maggiori all’interno del procedimento amministrativo che assicurino in maniera certa la finalizzazione dell’opera. Queste garanzie le chiediamo alle aziende e pretendiamo che tutti gli operatori economici, per garantire il raggiungimento degli obiettivi di qualità e di efficacia, siano in possesso di tutti i requisiti necessari previsti per legge. Le aziende potranno prendere visione preventiva dell’area dell’intervento, con sopralluoghi assistiti per una piena conoscenza delle condizioni di contratto, e dovranno vantare una qualificata e positiva esperienza nell’esecuzione dei lavori nell’ambito dell’intervento”.

“Per gli affidamenti semplificati, inoltre, prevediamo che l’imprenditore conosca le caratteristiche morfologiche delle zone di intervento, le caratteristiche dell’intervento stesso, l’importo dell’appalto, il luogo dell’esecuzione e l’incidenza dei costi organizzativi, nel rispetto dei principi di imparzialità, parità di trattamento, trasparenza, proporzionalità, pubblicità e tutela ambientale. – prosegue ancora Bozzano – Tutto questo al fine di fare sì che gli interventi siano eseguiti, attraverso la formazione di appositi elenchi di imprese, da operatori economici che siano in possesso di adeguata struttura operativa, sia in termini di locali tecnici di supporto, che di mezzi d’opera e risorse umane specializzate. Le aziende, inoltre, dovranno essere in grado di intervenire con la necessaria prontezza e professionalità che tali interventi richiedono, disporre di sede legale o operativa nel luogo in cui viene effettivamente svolta l’attività imprenditoriale e dove sono conservati materiali ed attrezzature, come risultante dal certificato di iscrizione al Registro delle Imprese della Camera di Commercio in prossimità dell’area di intervento”.

“Tutto questo per garantire che il lavoro, dopo essere stato appaltato, sia effettivamente portato a compimento. – conclude il consigliere arancione – Tutte queste piccole accortezze sono garanzie in più, che non costano nulla e non ledono nessuno, ma sono di grande importanza per l’utente finale che è il cittadino”.


SU IBS SONO TORNATI I SALDI D'ESTATE!
Migliaia di prodotti in offerta! Centinaia di proposte per la casa, libri, film, musica, giochi, elettronica e hi-tech con sconto fino a -60%