Alassio: pronta la logistica per effettuare le vaccinazioni

Ora si attendono le indicazioni dell'Asl per aprire le prenotazioni e iniziare a somministrare il vaccino

Alassio Salute - tensostruttura per vaccinazioni

I militi della protezione civile nella giornata di ieri hanno montato la tensostruttura all’esterno del centro medico Alassio salute; i sanitari hanno provveduto a dotarla degli arredi e dei presidi finalizzati alle operazioni di di vaccinazione.

“È tutto pronto – spiega Francesco Bogliolo direttore del poliambulatorio alassino – e non vediamo l’ora di iniziare. Per parte nostra l’obbiettivo è fare il maggior numero di vaccinazioni nel minor tempo possibile. Siamo solo in attesa delle disposizioni dell’Asl per procedere”.

“Nei giorni scorsi – aggiunge Fabio Macheda, Assessore alle Politiche Sanitarie del Comune di Alassio – l’Asl ha infatti concesso ai medici di base di somministrare i vaccini, di qui la decisione di coinvolgere la Protezione Civile perchè negli spazi preventivamente autorizzati dall’Amministrazione Comunale fosse realizzata una struttura idonea ad accogliere il flusso dei cittadini”.

“La struttura, accanto a quella dedicata alla realizzazione dei test rapidi, – spiega Franca Giannotta, Assessore alla Protezione Civile – è stata allestita in tempi rapidissimi, e ancora una volta Alassio deve il proprio ringraziamento all’operatività della Protezione Civile, sempre pronta a rispondere in caso di necessità”.

“Ora – la conclusione del primo cittadino della Città del Muretto – attendiamo che l’Asl ci comunichi le categorie e le fasce di età di chi potrà ricevere subito il vaccino e che fornisca il vaccino stesso. Qualche novità in proposito è attesa nelle prossime ore, sicuramente entro pochi giorni. Sarà nostra cura darne diffusione in tempo reale, anche per poter aprire i canali di prenotazione e le priorità. In altri Paesi, proprio grazie a una fattiva campagna di vaccinazione, è stato già possibile tornare ad una vita “normale”. Alassio ha fretta di riprendere a vivere, a lavorare per lasciarci alle spalle questa pandemia”.