Covid, Toti: “In Liguria didattica a distanza per tutte le scuole superiori da lunedì 8 marzo”

Giovanni Toti

Un’ordinanza regionale estende in Liguria a partire da lunedì prossimo la DAD al 100% alle scuole superiori che oggi sono solo al 50%. Il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti ha motivato la decisione nel corso della conferenza stampa di aggiornamento: “L’incidenza di trasmissione del contagio su 10mila abitanti per fascia di età mostra due tendenze opposte: da un lato diminuiscono i casi positivi negli ultraottantenni proporzionalmente alle vaccinazioni, segno che i vaccini funzionano; da un altro lato i positivi aumentano ormai da molte settimane nella popolazione tra i 13 e i 19 anni. Per questo motivo, dopo aver riunito oggi la cabina di regia di Alisa, sentito il Ministro della Salute e in accordo con l’assessore Cavo, sentito il direttore scolastico regionale Acerra, abbiamo deciso di estendere la DAD al 100% alle scuole superiori che oggi sono solo al 50%”.

L’ordinanza, ha precisato Toti, “si allinea a quelle per il ponente e scade dunque alla fine della prossima settimana. Pensiamo che i disagi siano minimi per le scuole che sono già attrezzate per la didattica a distanza, come per studenti di quell’età e per le loro famiglie; allo stesso tempo il provvedimento garantisce una protezione importante per quelle stesse famiglie, perché con questi numeri il rischio di trasmissione di secondo livello (il ragazzo che si infetta a scuola e trasmette l’infezione ai nonni o ai genitori non ancora vaccinati) può produrre un effetto moltiplicatore. Una misura mirata, quindi, che non impone una restrizione di grande impatto, ma dettata da un minimo di prudenza analoga a quella che abbiamo applicato nel Ponente”.


SU IBS SONO TORNATI I SALDI D'ESTATE!
Migliaia di prodotti in offerta! Centinaia di proposte per la casa, libri, film, musica, giochi, elettronica e hi-tech con sconto fino a -60%