Ciclismo: il 58esimo Trofeo Laigueglia a Bauke Mollema

Il podio del Trofeo Laigueglia 2021

di Claudio Almanzi – Bauke Mollema, olandese della Trek Segafredo ha vinto per distacco la 58esima edizione di un Trofeo di Laigueglia stellare. Mollema ha preceduto Edgan Bernal, giunto a 39”, che ha battuto in volata il gruppetto di cinque uomini che si era formato all’inseguimento dell’ olandese che comprendeva Van Sevenant, Champoussin, Ciccone e Landa terminati alla fine in quest’ordine.

Nella prima parte la corsa è stata animata da dodici uomini: Mattia Bais (Androni Giocattoli-Sidermec), Nicolas Edet (Cofidis), Kinfe Hailemichael (Delko), John Archibald (Eolo Kometa), Matthias Vacek (Gazprom-Rusvelo), Veljko Stojnic, Alessandro Iacchi (Vini Zabù), Niccolò Salvietti (Mg.k Vis), Davide Persico (Colpack Ballan), Juri Hollmann (Movistar Team),Nikita Stalnov (Astana-Premier Tech) e Unai Cuadrado (Euskaltel-Euskadi). Il drappello di fuggitivi è arrivato ad avere più di 4 minuti di vantaggio poi il gruppo è tornato sotto.

Sulla prima ascesa a Colla Micheri però il gruppo di testa si è spezzato: davanti sono rimasti Edet, Bais ed Hollamnn con un minuto circa di vantaggio su un plotone impegnato alla caccia della testa della corsa. A 25 km dal traguardo i fuggitivi sono stati ripresi.

Poi ci sono stati vari e spettacolari tentativi di Landa, Bernal, Campoussin, Ciccone e Mollema. Alla fine quello azzeccato è stato lo scatto dell’olandese che è stato avvantaggiato anche dal fatto di avere il compagno di squadra Ciccone che gli ha fatto da stopper.

Grande entusiasmo per la Trek Segafredo di Vincenzo Nibali che dopo la vittoria dello scorso anno con Ciccone si è ripetuta quest’anno con Mollema.

Grande l’entusiasmo anche fra gli organizzatori del GS Emilia di Adriano Amici per una edizione che si è rivelata davvero spettacolare con tanti campioni in gara. E molto soddisfatti pure gli amministratori: “Il Trofeo Laigueglia – ha commentato a fine gara un entusiasta Roberto Sasso Del Verme, sindaco di Laigueglia- ha rappresentato una vetrina internazionale imperdibile per la nostra cittadina e per la Liguria. Non è stato soltanto un appuntamento sportivo di altissimo livello internazionale, ma anche una occasione per mettere in evidenza le bellezze del nostro territorio: non solo per Laigueglia, ma anche per i paesi ed i borghi dell’entroterra. In un periodo così difficile grazie alle tante tv presenti sono state presentate le bellezze dei nostri luoghi a tutto il mondo”. L’ eterno Davide Rebellin (il più anziano in gara, sta per compiere 50 anni) ha chiuso al 50esimo posto nel gruppo giunto a 5’57” da Mollema. Nel gruppo di Rebellin c’era anche Santiago Umba (18 anni) il più giovane al via che ha chiuso 45esimo.

Prosegue intanto la bella stagione per i colori italiani. Infatti mentre l’ olandese realizzava la spettacolare impresa di Laigueglia in Croazia Jakub Marecsko (Vini Zabù) si è imposto nel classico Umag Trophy. Per l’ Italia si tratta della tredicesima vittoria stagionale.

Questo l’ordine d’arrivo della 58Esima edizione del Trofeo di Laigueglia: 1) Bauke Mollema (Trek Segafredo); 2) Edgan Bernal (Ineos Granadiers) a 39”; 3) Mauri Van Sevenant (Deceunink- Quick Step)(; 4) Champoussin (AG2R); 5) Ciccone (Trek Segafredo); 6) Landa ; 7) Knox a 57”; 8) Vendrame ad 1’01”; 9) Girmay; 10) Rota.