Arresto neonazista a Savona, consiglieri regionali Pd: “serve reazione fortissima di tutte le istituzioni”

"anche in casa nostra, in Italia e in Liguria, le reti naziste e fasciste del terzo millennio prosperano grazie ai discorsi d'odio e al razzismo, che serpeggia ogni giorno agli angoli delle strade, sui social network e sui mass media”

Otto Dix - Hitler

L’arresto oggi all’alba di un neonazista ventiduenne di Savona, accusato di progettare azionisti terroristiche di matrice suprematista, per i consiglieri del Gruppo PD in Regione Liguria “è una notizia che ci sconvolge e che non può essere sottovalutata”.

“Chi guarda ai terribili fatti di Capitol Hill come a una fenomeno lontano e che ci riguarda solo parzialmente, avrà avuto un brutto risveglio questa mattina, perché anche in casa nostra, in Italia e in Liguria, le reti naziste e fasciste del terzo millennio prosperano grazie ai discorsi d’odio e al razzismo, che serpeggia ogni giorno agli angoli delle strade, sui social network e sui mass media”. “Ci sono neonazisti della porta accanto, che grazie a Internet, si organizzano, fanno proselitismo e provano a replicare, anche qui da noi, attacchi terroristici, che prendono di mira persone di origine ebraica, donne, stranieri, emarginati: chiunque non si conformi alla loro idea malata di società. Tutti quanti siamo in pericolo di fronte alla follia di chi mette l’odio e la violenza al servizio della propria ideologia”.

“Per stroncare sul nascere questo tipo di fenomeni – concludono i consiglieri regionale – anche la politica deve fare la sua parte. Serve una reazione fortissima da parte di tutte le istituzioni”.

Speciale IBS leggere l’attualità. Una selezione di libri che aiutino a decifrare ciò che accade in Italia e nel mondo e capire i temi più caldi del momento