Internazionalizzazione, il ministro Di Maio risponde a Confprofessioni: «Tutto il mio impegno per rifinanziare le misure per l’export»

Il ministro degli Affari Esteri ha garantito la sua intenzione di rifinanziare le risorse a fondo perduto per le imprese e di prorogare il Temporary Framework fino alla fine dell’anno. Stella: Così si rafforza il dialogo tra istituzioni, professionisti e imprese

Penna lettera

«Assicuro tutto il mio impegno perché vengano rifinanziate le risorse a fondo perduto a supporto delle PMI che operano all’estero e affinché il regime del Temporary Framework sia esteso almeno fino alla fine del 2021». È uno dei passaggi della lettera inviata il 19 gennaio scorso dal ministro degli Affari Esteri e della cooperazione internazionale Luigi Di Maio al presidente di Confprofessioni Gaetano Stella e al coordinatore di Apri Europa Luigi Alfredo Carunchio, che la scorsa settimana in una missiva al ministro Di Maio e al ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, avevano sollecitato una riprogrammazione dei finanziamenti per l’internazionalizzazione delle PMI e l’esclusione dei finanziamenti a fondo perduto dalla formazione della base imponibile Irap e Ires.

Nella lettera il Ministro Di Maio ha registrato con soddisfazione la valutazione positiva di Confprofessioni e Apri Europa sugli interventi a supporto delle imprese italiane introdotti dal Patto per l’Export, ribadendo l’esclusione dei finanziamenti a fondo perduto dalla formazione della base imponibile Irap e Ires e riconoscendo l’esigenza di un ulteriore sforzo per dare riscontro all’enorme numero di imprese richiedenti. «Il 94% delle operazioni finora deliberate ha riguardato richieste provenienti dalle PMI, prioritarie per la Farnesina – ha sottolineato il Ministro – e nei prossimi mesi ci impegniamo a riaprire il flusso a nuove richieste». 

«L’impegno del ministro degli Esteri a sostegno dell’internazionalizzazione delle PMI, specialmente in questo difficile momento storico, riconferma l’importanza dell’export per il tessuto imprenditoriale italiano e il ruolo chiave dei professionisti nella promozione del made in Italy», commenta il presidente Stella. «La comprensione delle esigenze dell’intero settore rafforza ulteriormente il dialogo tra le istituzioni, i professionisti e le imprese loro assistite, basato su un autentico spirito di servizio e collaborazione».


SU IBS SONO TORNATI I SALDI D'ESTATE!
Migliaia di prodotti in offerta! Centinaia di proposte per la casa, libri, film, musica, giochi, elettronica e hi-tech con sconto fino a -60%