Covid, Ordinanza 72 Regione Liguria: precisazioni sulle sale da gioco e i centri di aggregazione

dialoghi interrogativi

Genova | Con la formula delle FAQ, Regione Liguria ha fornito alcuni ulteriori chiarimenti in merito all’ordinanza 72/2020 sull’emergenza Covid, in particolare sulle limitazioni delle sale da gioco, i centri di aggregazionem il volontariato e sulle ordinanze in vigore a Genova.

— Le previste limitazioni di sale giochi, sale scommesse e sale bingo ricomprendono anche la chiusura di slot machines allocate presso bar, tabacchi etc…? RISPOSTA: Si, le misure di contenimento si intendono estensive anche alle slot machines allocate presso bar, tabacchi etc..

I centri per l’infanzia e l’adolescenza ed attività di volontariato sono ricompresi nei “centri culturali e sociali e circoli ludico ricreativi”? RISPOSTA: Per centri culturali e sociali e circoli ludico ricreativi si intendono i luoghi di ritrovo di associazioni culturali, circoli ricreativi, club, centri di aggregazione sociale, università del tempo libero e della terza età. Non sono pertanto ricompresi negli stessi i centri per l’infanzia che trovano la loro disciplina nei DPCM 13/10/20 e 18/10/2020 allegato A. Non sono altresì ricompresi i servizi di volontariato ovvero che operano nel sociale per differenti finalità.

— Le misure di contenimento per il territorio del Comune di Genova dell’Ordinanza di Regione n.68/2020 restano in vigore anche a seguito dell’entrata in vigore dell’Ordinanza n.72/2020 che disciplina misure per tutto il territorio regionale? RISPOSTA: Si, le misure di contenimento dell’Ordinanza n.68/2020 continuano ad avere efficacia sul territorio del Comune di Genova e nelle aree come meglio definite dall’allegato 1, in quanto l’Ordinanza n.68/2020 non viene abrogata da Ordinanza n.72/2020 ed ha efficacia fino alle ore 24:00 del giorno 13 novembre 2020, salvo diverse prossime disposizioni.