Albenga, Lupo colpisce ancora: denunciato spacciatore diciottenne

Lupo polizia locale Albenga

Albenga | Il fiuto del commissario Lupo sempre al servizio dell’Ufficio di Sicurezza Urbana dell’associazione delle Polizie Locali di Albenga, Loano e Finale. Dai controlli in una zona appartata d’Albenga sono stati fermati tre giovani, tutti appena maggiorenni, che all’interno di una macchina stavano consumando della marijuana .

Fermati e controllati dagli operatori della polizia locale, gli agenti scoprivano che la sostanza era stata fornita da uno dei ragazzi. Chiesta l’autorizzazione al magistrato di turno gli agenti si sono quindi attivati per procedere alla perquisizione domiciliare del giovane pusher che aveva già precedenti specifici per spaccio di sostanze stupefacenti.

“Durante il controllo l’unità cinofila antidroga il commissario Lupo si è fermato in particolare al piano terra dell’immobile nella zona di pertinenza condominiale. Sebbene all’apparenza non vi fossero sostanze occultate il fiuto di Lupo ha dimostrato di andare ben oltre a quello che l’occhio umano poteva percepire. Solo grazie alla sua grande insistenza, infatti, gli operatori hanno deciso di smontare delle canalette elettriche nel punto esatto indicato da Lupo e, occultato in un buco è stato trovato un sacchetto con della marijuana”.

Proseguendo le indagini gli agenti hanno rinvenuto inoltre strumenti atti allo spaccio e al confezionamento delle sostanze stupefacenti in particolare un bilancino digitale di precisione e diversi sacchetti. “Di fronte all’evidenza dei fatti al giovane pusher che era convinto che nessuno avrebbe mai scoperto il suo nascondiglio non è restato altro che confessare la proprietà della sostanza e degli oggetti ritrovati e fare i complimenti al Poliziotto a 4 zampe. Lo stesso è stato quindi denunciato in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente come previsto dall’articolo 73 del d.p.r. 309/1990”.

L’assessore alla sicurezza Mauro Vannucci nel complimentarsi con la polizia locale, e in particolare con il Commissario Lupo e il suo conduttore Romualdo Caso, ironicamente assicura chi ne ha dubitato che “il ruolo di animale da compagnia di quello che è a tutti gli effetti un membro effettivo del corpo della Polizia Locale, viene svolto da Lupo solo fuori dall’orario di servizio e operazioni come quella appena portata a termine ne sono la prova evidente”.