“L’invenzione del presente” al Presidio del libro di Millesimo

Millesimo | “L’invenzione del presente” al Presidio del libro di Millesimo. Presso la Sala consiliare del comune di Millesimo sabato 26 settembre alle ore 20:45 si parrlera dell’esperienza del lockdown e della pandemia, un periodo difficoltoso e universale, che ci consegna l’urgenza di immaginare il futuro ripensando azioni, comportamenti e progetti”.

Saranno presenti come relatori il dottor Alessio Bussi, filosofo, il dottor Federico De Rossi, autore e giornalista professionista, il dott. Antonio Luca Sorbello editore scientifico e la dottoressa Elisa Poli, psicoanalista e docente universitario presso l’Università di Firenze.

Il programma della serata

FAHRENHEIT 451. «Leggere è proibito, perché favorisce il pensiero critico, pericoloso per le classi dirigenti che vogliono solo manovrare i cittadini del futuro. L’importanza dei libri.» Relatore: Alessio Bussi.

Presentazione del libro e incontro con l’autore: VIRUS VIRALE – Responsabilità sociale della comunicazione e dell’informazione. «In un mare di notizie ambigue, troppo spesso reiterate con l’intento di scuotere l’opinione pubblica, più che di trasmettere l’intrinseca essenza del sapere, il libro affronta le ripercussioni del Covid-19, non solo da un punto di vista tecnico-scientifico, ma, in modo particolare, nel suo riscontro psico-sociale.». Relatori: Federico De Rossi e Antonio Luca Sorbello.

ELISIUM Studio – Analisi – Ricerca. «L’invenzione del presente suscita già una dialettica interiore carica di speranza e positività e di comunità condivisa. Questa emergenza mondiale del Coronavirus fatta di mascherine, di ostacoli e di realtà vissute attraverso i social, rischia di diventare veleno della, e nella, nostra area di vita.». Relatrice: Elisa Poli.