Albenga, 20 sanzioni ai “furbetti dei rifiuti”

Pollio: “Chiedo ancora una volta la collaborazione degli utenti invitando chi avesse ancora dei dubbi sulla differenziazione dei rifiuti a contattare la SAT per tutti i chiarimenti del caso”

Sat Albenga

Albenga | L’Ufficio Tutela Territorio della Polizia Locale di Albenga, da inizio luglio ad oggi, ha scovato 20 “furbetti dei rifiuti” emettendo altrettante sanzioni per l’errato conferimento, il conferimento in luogo errato e per non aver fatto la differenziata nei confronti sia di privati che di imprese.

I controlli, oltre una quarantina, hanno visto impegnati gli agenti dell’Ufficio Tutela del Territorio e gli operatori SAT che hanno aperto i sacchetti dei rifiuti al fine di controllarne il contenuto e risalire, in caso di riscontate difformità, ai responsabili. Gli accertamenti si sono concentrati in particolare nel centro urbano dove è già partito il nuovo sistema di raccolta differenziata, ma non solo, infatti diversi i controlli anche nelle frazioni dove, purtroppo, specie nelle zone più isolate e periferiche, i sacchetti dell’immondizia vengono abbandonati a bordo strada, tra la vegetazione o in piazzole di sosta.

“In diverse circostanze abbiamo chiesto la collaborazione dei cittadini sulla differenziata” dichiaral’assessore all’Ambiente Gianni Pollio: “ho personalmente fatto visita, con i tecnici della SAT, ai gestori delle attività commerciali che chiedevano chiarimenti, rappresentavano difficoltà e problematiche (in particolare i negozi e ristoranti del centro storico) cercando di trovare la soluzione migliore per ognuno di loro. Purtroppo, nonostante questo, diversi cittadini ancora non fanno la differenziata nella maniera corretta o abbandonano i sacchetti dei rifiuti al fianco dei cassonetti”.

“Se vogliamo che Albenga possa essere più pulita e se vogliamo arrivare ad una percentuale di differenziazione del 65% per non incorrere nella sanzione europea, dobbiamo impegnarci tutti di più. Oltre alla campagna informativa, le comunicazioni, gli incontri con la cittadinanza, credo sia fondamentale adesso procedere con gli accertamenti posti in essere dalla Polizia Locale di Albenga. Chiedo ancora una volta la collaborazione degli utenti invitando chi avesse ancora dei dubbi sulla differenziazione dei rifiuti a contattare la SAT per tutti i chiarimenti del caso” conclude Pollio.

L’assessore alla polizia locale Mauro Vannucci: “Ringrazio gli uomini dell’Ufficio Tutela del Territorio per il grande lavoro effettuato in questi giorni e annuncio che gli accertamenti su questa materia continueranno anche nei prossimi mesi. È importante che ognuno di noi faccia la sua parte per mantenere Albenga pulita e decorosa”. Per il sindaco Riccardo Tomatis “la raccolta differenziata è un obbligo di legge oltre ad essere un obbligo morale per tutti i cittadini. La nostra intenzione è quella di continuare il percorso intrapreso cercando, naturalmente, di andare incontro alle esigenze di tutti gli utenti. La SAT è un’azienda seria, capace e presente, siamo certi che con la collaborazione di tutti l’obiettivo di arrivare al 65% di differenziata sarà raggiunto in tempi rapidi.”

Per ogni info e segnalazione gli utenti possono rivolgersi alla SAT: Tel: (+39) 019.886.664 – Fax: (+39) 019.886.665 – E-mail: info@satservizi.org – Numero verde 800.966.156. È inoltre attivo un Eco-sportello presso il Centro di Raccolta gestito da SAT presso l’Ex Caserma Turinetto.