Albenga, dimissioni del Direttivo del Circolo Nautico albenganese

Albenga - Il presidente CN dimessosi - Diomedi (Foto Daros)

Albenga | di Claudio Almanzi – È stata convocata d’ urgenza una riunione del Direttivo del Circolo Nautico albenganese a seguito delle dimissioni avvenute nei giorni precedenti del presidente Giulio Diomedi, del tesoriere Pietro Gerino e del consigliere Giorgio Cangiano. Secondo lo statuto del sodalizio velico ingauno infatti il vice presidente, che fa le funzioni di reggente provvisorio del circolo, Tomaso Berruti ha dovuto convocare il direttivo per provvedere ad organizzare una successina riunione che servirà per la surroga dei tre membri che si sono dimessi.

A Berruti spetta ora l’incarico di traghettare il sodalizio verso la formazione di una nuova giunta. La conduzione delle attività provvisorie del sodalizio prevede infatti che i sei consiglieri rimasti vadano a vedere i risultati dell’ ultimo rinnovo del direttivo per surrogare i tre dimissionari. Una volta che il consiglio sarà nuovamente composto dai nove membri, si procederà così alla nomina delle quattro cariche sociali: presidente, vicepresidente, tesoriere e segretario. Non conosciamo le vere motivazioni che hanno portato alle dimissioni di Diomedi, Cangiano e Gerino, tuttavia pare che siano avvenute a seguito di incomprensioni all’interno del direttivo circa l’ affidamento della gestione del ristorante del Circolo Nautico.

Siamo perciò in attesa degli sviluppi di una vicenda che, a livello locale, ci appare di un certo rilievo: Circolo Nautico e Lega Navale Italiana sono infatti due delle realtà sportive più importanti del comprensorio albenganese. Ognuno di questi due sodalizi coinvolge infatti oltre mille persone, organizza eventi, non solo sportivi, ma anche di rilievo sociale, turistico, economico e culturale in quanto le attività legate al mare rappresentano non solo per Albenga, ma anche per tutte le località costiere vicine una delle più importanti voci del bilancio comunale.