Valorizzazione alberi monumentali della Liguria; dal Ministero un nuovo concorso fotografico

La Tamerice di Lerici nel calendario del Ministero delle politiche agricole e forestali. Mai: “presto un progetto di Regione Liguria per valorizzare gli alberi monumentali”

Loano - Albero monumentale di Verzi

Genova | È stato aperto il concorso fotografico del Ministero delle politiche agricole dedicato agli alberi monumentali. Fino al 15 ottobre potranno essere inviati gli scatti più suggestivi dedicati a questi arbusti.

“Si tratta dell’occasione per mettere in risalto i magnifici esemplari presenti in Liguria. Chi volesse fotografare gli alberi monumentali liguri potrà consultare l’elenco completo e la cartografia interattiva sono disponibili sul sito agriligurianet.it” spiega l’assessore regionale alla Biodiversità, Stefano Mai.

“Già quest’anno la Tamerice di Lerici è stata selezionata dal Mipaaf come uno degli alberi monumentali più belli d’Italia. Infatti è possibile ritrovarlo nel mese di novembre del calendario 2020 “Rimettiamoci in cammino” pubblicato dal Ministero. Mentre 4 sono gli alberi che ho segnalato e che sono stati inseriti all’interno del volume nazione degli Alberi Monumentali redatto sempre dal Ministero. Sono uno per ogni provincia, a dimostrazione della ricchissima biodiversità del nostro territorio. Un Pino del Queensland per la provincia di Genova, un Ippocastano per quella di Savona, un Leccio per quella di La Spezia, e un Glicine per quella di Imperia.”

“Siamo prossimi ad avviare un progetto importante con il Ministero dal valore di circa 50mila euro che ci consentirà di effettuare operazioni di conservazione delle piante e della loro promozione, garantendo un vero e proprio percorso della Liguria attraverso i suoi alberi più importanti.”

“In Liguria contiamo 112 esemplari distribuiti su tutto il territorio che si trovano sia in ambienti urbani, sia in ambito rurale e boschivo. 40 alberi ricadono in provincia di Savona (24 comuni interessati); 26 esemplari in quella di Imperia (11 comuni); 25 alberi in quella di Genova (11 comuni) e 21 di La spezia (12 comuni). In totale appartengono a ben 54 specie diverse, rappresentando una ricchezza di biodiversità elevata. Le specie più rappresentate sono quelle tipiche della flora locale: leccio (10), roverella (8), faggio (7), castagno (5), cipresso (4), ippocastano (4), pino domestico (4). Tuttavia sono molti anche gli alberi esotici, con 20 specie rappresentate. Tra le specie più significative ci sono l’albero dei tulipani, le araucaria, la canfora, i ficus macrophylla, il glicine, la palma gigante del Cile e le sequoie.”