I sogni dei bambini: “tracce archetipiche nelle immagini della notte”

Cconferenze online, ideata dall'Associazione Immaginafamiglie. Il libro di Elvezia Benini e Cecilia Malombra tratta dei sogni dei bambini, in una prospettiva junghiana, ed è il primo sull'argomento dopo quello scritto da Jung in persona

I sogni dei bambini - copertina

Albenga | Quinto appuntamento per la serie di conferenze online, ideata dall’Associazione Immaginafamiglie APS-ETS, dal titolo: “Restiamo insieme in una piazza virtuale – Incontri dopo la quarantena per ripartire. Conferenze, gruppi di approfondimento, interviste, presentazioni libri” per affrontare in modo costruttivo e creativo l’attualità del periodo così particolare che stiamo vivendo. Giovedì 11 giugno alle ore 21, collegandovi tramite piattaforma zoom, potrete seguire la presentazione del libro “I sogni dei bambini: tracce archetipiche nelle immagini della notte”, di Elvezia Benini e Cecilia Malombra, Editore Franco Angeli, Dialogherà con le autrici Alfredo Sgarlato, psicologo e mediatore famigliare.

Il libro tratta dei sogni dei bambini, in una prospettiva junghiana, ed è il primo sull’argomento dopo quello scritto da Jung in persona. Dopo una parte introduttiva in cui si esplicano le teorie junghiane del sogno, del simbolo e degli archetipi, vengono analizzati una serie di sogni di bambini e ragazzi/e dai 4 ai 14 anni raccolti dalle autrici nel corso della loro esperienza terapeutica. «Dopo aver evidenziato la struttura del sogno, simile a quella di un’opera teatrale, con introduzione (l’ambiente) la “peripezia” e la conclusione (“lisi”), si ricerca la presenza nei sogni dei maggiori archetipi: Anima, Animus, Ombra, Senex, Puer e i 4 elementi (presente soprattutto l’acqua), o la loro impersonificazione in personaggi delle favole o reali. Particolare attenzione ai temi della crescita, del cambiamento, del confronto con le parti negative di sè. Nel finale una critica alla società e soprattutto alla scuola che hanno una visione parcellizzata, numerica del bambina, e non una che integri e sviluppi una visione complessa della psiche. Il libro si rivolge a chi, a vario titolo, è in rapporto con i bambini – genitori, educatori, insegnanti – e voglia ridare loro il diritto al sogno».

Gli incontri sono gratuiti e si terranno via internet, mediante l’utilizzo di una piattaforma ZOOM online. Per iscriversi e ricevere il link per entrare nella stanza virtuale: scrivete email a immaginafamiglie@gmail.com – inviate un sms al 347 5031329.