Borgio Verezzi: collaborazione con il Gruppo Spiagge Libere Liguria

Sindaco Renato Dacquino: "abbiamo aperto da subito l'accesso alle spiagge, ragionando, allo stesso tempo, in chiave futura"

spiaggia libera di Borgio Verezzi

Borgio Verezzi | Dal 25 maggio, le spiagge libere del Comune di Borgio Verezzi sono state aperte e rese fruibili per la cittadinanza. Dal 3 giugno, data di ulteriore “ripartenza” con la riapertura degli spostamenti interregionali, l’Amministrazione Comunale conferma di voler scegliere la via della responsabilizzazione dei cittadini, attraverso informazione, fiducia e costante monitoraggio del territorio da parte della Polizia Locale. In quest’ottica è stato sviluppato un semplice e chiaro manuale d’uso della spiaggia libera in collaborazione con il gruppo “Spiagge Libere Liguria”, tramite un cartello che verrà installato in tutti i punti strategici e di passaggio per l’accesso alle 6 spiagge libere presenti sul litorale comunale.

Commenta Tiziana Voarino, amministratrice del Gruppo che conta ad oggi più di 21.000 iscritti:

“Ci complimentiamo con questa amministrazione per aver collaborato con il nostro gruppo e per accogliere le nostre richieste riconoscendo ai cittadini il senso di responsabilità anche per la fruizione delle spiagge libere, senza imposizioni come segnaposto, prenotazioni, utilizzo di app, che ne pregiudicherebbero il significato stesso di ‘libere’, all’insegna altresì della vocazione turistica tanto promossa e manifestata in tutta la nostra Regione.” “Questo documento ha un carattere altamente informativo e si propone di esplicitare le semplici regole che consentono la fruizione in sicurezza delle spiagge libere rispettando la salute di se stessi e degli altri” commenta Maddalena Pizzonia, consigliere comunale che si è occupata della collaborazione con il Gruppo: “è stata una collaborazione davvero motivante, con la Sig.ra Voarino siamo partite dalla base comune che la spiaggia è anche e soprattutto un luogo dove si può trovare salute e serenità, pertanto la via della responsabilizzazione e dell’informazione ci è parsa come la migliore da perseguire, visti la dimensione e il bacino d’utenza del nostro Comune. Gli input che ci sono arrivati da questo gruppo hanno toccato diversi temi, sia ambientali sia sanitari…. trasferirli tutti in un unico documento non è stato un lavoro semplice, soprattutto visto l’argomento così delicato, ma il risultato ci pare positivo”.

“Per rispetto e per fiducia nei cittadini – dice il sindaco Renato Dacquino – abbiamo aperto da subito l’accesso alle spiagge, ragionando, allo stesso tempo, in chiave futura. Sarà essenziale monitorare costantemente la situazione, insistere sul percorso di coinvolgimento dei singoli, essere pronti ad eventuali interventi correttivi e ad individuare possibili servizi – sempre nella logica di attenzione alle persone – che possano migliorare la fruibilità delle spiagge libere. Costante deve essere la collaborazione con i comuni del territorio (malgrado le diverse caratteristiche di ognuno, una base di logiche gestionali simili aiuta…) e attento deve essere l’ascolto delle esigenze dei frequentatori delle spiagge libere: la collaborazione avviata con il gruppo Spiagge Libere Liguria è un esempio eccellente di come si può crescere insieme, migliorare senza imporre. I comportamenti positivi dei singoli saranno la serenità di tutti e confermeranno il clima di fiducia e rispetto che caratterizza il nostro territorio. Salute e lavoro possono camminare e progredire insieme, ricordiamolo sempre.” La cartellonistica in oggetto, andrà ad integrare quella già presente in prossimità delle spiagge, con le regole fondamentali e la capienza di ogni singola spiaggia libera.