Onlus Riccardo Traverso dona 4 ecografi portatili agli ospedali genovesi

Donazione ecografi ad ospedali genovesi

Genova | Quattro ecografi portatili, utili anche per la diagnosi della polmonite interstiziale provocata dal coronavirus, e destinati agli ospedali Villa Scassi di Sampierdarena, Antero Micone di Sestri Ponente, Evangelico di Voltri e agli E.O. Galliera. Questa la donazione della Riccardo Traverso Onlus che oggi ha consegnato le apparecchiature ai dirigenti delle Radiologie dei quattro nosocomi, alla presenza della vicepresidente e assessore alla Sanità Sonia Viale. La raccolta fondi attivata circa due mesi fa dalla Onlus ha consentito di raggiungere la cifra di circa 21mila euro, utile all’acquisto delle apparecchiature, importate dal Canada.

“Questa donazione è frutto della grande generosità di tanti genovesi – afferma l’assessore Viale – che in questi mesi di emergenza si sono mobilitati per sostenere in particolare gli ospedali dell’area metropolitana che sono stati in prima linea durante la fase più acuta dell’emergenza covid. È la dimostrazione della grande vicinanza e un sostegno prezioso soprattutto a tutto il personale sanitario. Accogliamo questo dono di elevato livello tecnologico e ringraziamo la Onlus per la vicinanza dimostrata alle Istituzioni”. 

“Siamo molto soddisfatti di aver raggiunto questo obiettivo – afferma Piergiuseppe Traverso, presidente della Onus – grazie al sostegno di tante persone che hanno contribuito alla raccolta fondi avviata circa due mesi fa. Si tratta di apparecchiature sofisticate, leggerissime e senza fili che possono essere utilizzate al letto del paziente e anche al domicilio. Consentono la produzione di immagini in alta definizione trasmesse in wireless sugli schermi di smartphone, tablet o computer tramite una app fornita gratuitamente dal produttore (Clarius)”. Nei giorni scorsi i quattro ecografi hanno ricevuto la benedizione del Cardinale Angelo Bagnasco. Presenti alla consegna i referenti degli ospedali interessati con i direttori dei reparti di Radiologia a cui sono specificamente destinate le apparecchiature e la consigliera regionale Lilli Lauro, tra i promotori dell’iniziativa.