Albenga, interventi dell’Associazione Polizie Locali Riviera delle Palme

Polizia locale di Albenga

Albenga | Pomeriggio movimentato per l’Ufficio Unico Sicurezza Urbana (U.S.U.) dell’Associazione Polizie Locali Riviera delle Palme che ieri ad Albenga ha effetturato la cattura del 38enne tunisino M.M. ricercato per ordine della Procura della Repubblica di Savona che su disposizione del Tribunale di Sorveglianza di Genova ne disponeva la restrizione in Istituto di Detenzione.

Gli uomini dell’U.S.U. (che raggruppa personale specializzato sotto il profilo tecnico operativo delle polizie Locali di Finale Ligure, Albenga e Loano ) in servizio di prossimità ha individuato alcune persone sospette e ne ha operato l’attento monitoraggio dei loro spostamenti tra Viale Pontelungo e LungoCenta Trento. Sono due gli stranieri fermati e fotosegnalati presso gli Uffici del Comando di Albenga . Gli esiti del confronto dattiloscopico non ha dato scampo al tunisino M.M. che come detto è stato immediatamente condotto in carcere in quanto gravato da ordine di ricerca e cattura per assocoazione al carcere.

Sempre Viale Pontelungo è stato teatro la sera prima di un movimentato intervento che ha portato alla denuncia per oltraggio, minaccia e resistenza a Pubblico Ufficiale a carico di un italiano di 44 anni. L’episodio ha avuto origine dall’ avversione del giovane, in evidentente stato di ebrezza , di sciogliere l’assembramento, che si ricorda è vietato dalle disposizioni Ministeriali, e di fornire indicazioni sull’identità personale. Condotto in Comando per identificazione personale e stato segnalato all A.G. di savona e sanzionato per inosservanza dei limiti di distanza interpersonale.